Chiariello: “Se la Juventus ha alterato il campo, perché lasciarla impunita?”

Umberto Chiariello, giornalista, ha rilasciato alcune dichiarazioni a “Campania Sport” su Canale 21 nel suo consueto editoriale: “Vi chiedo anticipatamente scusa perché si avvicina il clima natalizio, il Napoli è tornato in campo e siamo tutti con la voglia di rivederlo giocare, abbiamo visto che ha ripreso il suo cammino tranquillo con Raspadori in grande spolvero, ma purtroppo dobbiamo affrontare dei temi che puzzano. Si diceva: ‘pecunia non olet’, il denaro non ha odore, ma in realtà non è così. Qui di denaro che è circolato in maniera farlocca ce ne è tanto, da tutte le parti. Partiamo dal primo filone, quello che possiamo definire terremoto Juve. A me non interessa entrare nel discorso penale, se la vedranno i vertici bianconeri e i loro avvocati. Ci sono ipotesi di reato rilevati dalla Procura Federale molto gravi, come l’aggiotaggio che può portare fino a 12 anni di galera. A me interessa discutere del discorso puramente sportivo, ce chi dice che sarà tutta una bolla di sapore, chi che ci sarà al massimo qualche punto di qualificazione, chi parla di retrocessione e addirittura di revoca di scudetti. Non ci sono partite truccate o tentativi di corruzione, ma c’è qualcosa di molto più grave in gioco: c’è o non c’è alterazione dei principi di partenza della competizione. Questo tocca il principio cardine dell’ordinamento sportivo: il principio di lealtà sportiva. E poi le plusvalenze: in Italia è già partito il mainstreaming, il pensiero dominante di ‘chi così fan tutti’ e quindi nessuno è colpevole. ‘E’ stato già deciso che le plusvalenze non sono giudicabili’, intanto è uscita fuori una galassia Juve nella quale alcune società, come Napoli e Roma, non erano coinvolte mentre altre erano assolutamente connesse al sistema Juventus. Qui non parliamo di una sola plusvalenza, aumentata artata a specchio o fasulla. Non so se sono reati dimostrabile, ma so invece il principio inverso dell’operato della Juve: ‘Quanto dobbiamo coprire di buco di bilancio? Mettiamo in atto tutte le operazioni per coprirlo’. Qui cambia tutto, non si tratta di un’operazioncina un po’ ardita ma di un sistema che coinvolge altri club. La domanda che pongo è: ma questo è ininfluente al fine dello sport o hanno una profonda incidenza sui risultati? Qui si dovrà capire, se è stata messa sotto al tappeto tanta di quella polvere da non consentire certi acquisti, come quello di Ronaldo, de Ligt, Vlahovic, e per gli ingaggi di Arthur e Rabiot. Dicono che la Juventus è talmente forte che poteva fare anche fino a 900mln di aumento di capitale? Agnelli, però, non aveva tanta voglia di andare dalla famiglia a dire che il buco era molto più grande e avevano fatto una cavolata a comprare Cristiano Ronaldo. Sapevano tutti che Paratici aveva spinto sull’acceleratore, allora la domanda è: se la Juve ha alterato il campo, perché ha fatto operazioni che non poteva fare, è giusto lasciarla impunita? E’ stato alterato il gioco del calcio attraverso questo vergognoso doping amministrativo? Così come, è mai possibile che Trentalange dica: ‘Non mi dimetto! Voglio essere interrogato’. Eh No! Sei il capo degli arbitri, eri in strettissimo rapporto con quel signore che stava agli arresti domiciliari per 45kg di marijuana e che è poi stato incriminato per narcotraffico, anche se non tu avessi saputo, avevi l’obbligo di informarti e conoscere. A parte che nessuno ci crede che D’Onofrio non lo conoscesse nessuno, che poi la cosa amara è che questo signore è quello che ha indagato sugli arbitri che hanno fatto i rimborsi falsi. Sapete che hanno trovato che proprio lui è stato a fare i rimborsi falsi? E chiudiamo con la bomba di questi giorni. Perfino nell’ambito del Parlamento Europeo sono stati trovati dei corrotti dal Qatar, tra i quali anche italiani, per non attaccare il Mondiale proprio in Qatar. Non è bastato che nel 2015 22 membri su 24 del comitato esecutivo della Fifa sono stati arrestati, il 23esimo e il 24esimo si sono dovuti dimettere, Blatter in testa. Oggi scopriamo che hanno dato fondi anche a parlamentari europei e c’era l’accordo con Sarkozy fatto in presenza di Platini, da cui nasce l’ingresso del Psg e dei diritti televisivi francesi. Un fiume di denaro sulla Francia. Questo Mondiale puzza maledettamente! Quindi mi auguro che muoia con la finale meno voluta dallo sceicco, Croazia-Marocco, con l’Africa per la prima volta in finale. Mi sento di poter dire che tutti coloro che hanno un senso civico, questa sera sono marocchini”.

 

Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.