Chivu è la tentazione di Capodanno

NAPOLI. Considerando il recupero  di Britos, ormai non lontano, e  l’impossibilità di cedere Fideleff per il problema del doppio tesseramento, il  Napoli difficilmente interverrà sul mercato nel settore difensivo. La sola  situazione delicata è quella relativa a Salvatore Aronica, in scadenza di  contratto a giugno e ancora in attesa di un appuntamento con la società per rinnovare. Tuttavia, il difensore è tranquillo e dovrebbe esserlo anche a fronte  di eventuali richieste (Atalanta?). In ogni caso, il club azzurro segue ormai dallo  scorso ottobre Cristian Chivu (nella foto): c’è una mezza parola con l’Inter, ma  l’ingaggio del giocatore è alto. Tuttavia, De Laurentiis potrebbe decidere di fare  questo colpo e rafforzare definitivamente la difesa. Fino ad ora Mazzarri ha  dovuto lavorare con soli tre centrocampisti: Inler, Gargano e Dzemaili. Ovvie le difficoltà, soprattutto in fase di turn over: ecco perché il Napoli cerca a  centrocampo per inserire almeno un altro elemento. Va detto che il recupero di  Donadel, sul quale c’è ancora qualche incertezza, non rende urgente un innesto ma Bigon vorrebbe cautelarsi inserendo in organico un elemento con poche  pretese di giocare titolare. Con Nainggolan, Biondini e Gaitan che sono  obiettivi costosi e fattibili più in estate, il club azzurro ha sull’agenda i nomi di Mudingayi, Candreva, Sivok e Yacob. In particolare l’argentino 24enne è  stato in qualche modo già bloccato da De Laurentiis per una cifra intorno ai 5  milioni di euro. Possibile anche un innesto a sinistra: piace il ceco Kadlec. Difficile arrivare a Shaqiri del Basilea: è ormai prenotato dal City di Mancini.

Il Napoli il colpo in attacco lo ha già fatto: il cileno Eduardo Vargas ha tutte le  carte in regola per affermarsi anche in Italia dopo aver impressionato in Cile.  Orde di consensi per lui, che oltre ad aver già vinto tanto ha preso la  ‘benedizione’ dei suoi connazionali illustri, tra questi Sanchez e l’ex bomber Salas. Tuttavia, Vargas partirà in sordina perché deve ambientarsi in Italia e di  certo è destinato a fare panchina. Col suo arrivo, il Napoli vorrebbe sfoltire il  reparto: Lavezzi, Cavani, Mascara, Pandev, Lucarelli, Chavez e Vargas, senza contare Hamsik, sono davvero troppi: vista l’impossibilità di cedere  Chavez per le regole Fifa (già due club quest’anno) il club azzurro spinge per  cedere Mascara e risolvere il contratto con Lucarelli, che però ha già dato  disponibilità a rimanere senza avanzare più aspettative circa il suo impiego. In pratica, il livornese farebbe da uomo-spogliatoio in attesa di chiudere  ufficialmente la sua carriera a giugno.

INSIGNE MIGLIOR GIOVANE DELLA SERIE B.

È Lorenzo Insigne la rivelazione del campionato di serie B. Il giovane fantasista  napoletano, con 8 voti, espressi da tutti gli allenatori di serie B, si è aggiudicato il titolo di rivelazione dell’anno battendo Sau della Juve Stabia, Immobile del  Pescara ed El Kaddouri del Brescia tutti con 3 preferenze.

Fonte: Il Roma

La Redazione

M.V.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google