Ciro Venerato: “Il Napoli aveva preso Icardi tre anni fa. Diakitè? Gli azzurri sono in prima fila”

È intervenuto ai microfoni di Si gonfia la rete, in onda sulle frequenze di Radio CRC, il giornalista RAI Ciro Venerato. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di Iamnaples.it:

 

Tre anni fa il Napoli aveva acquistato Icardi con circa 100mila euro. All’ultimo momento si è rinunciato all’affare per pochi soldi. A Bogliasco è previsto un vertice tra la Samp ed i procuratori del giovane attaccante perché l’interesse del Napoli è reale e concreto. Rispetto ad altri club, gli azzurri hanno l’accordo con la Samp e non con i procuratori. Sull’attaccante blucerchiato, però, ci sono anche top club spagnoli. Diakitè? Il Napoli ha trattato il calciatore, lo segue e vorrebbe portarlo in azzurro. Il giocatore vuole una cifra abbordabile per il club di De Laurentiis, lo ha bloccato ma non c’è ancora nessuna firma. Il trasferimento in azzurro si può fare perché il ragazzo vuole Napoli. Il difensore biancoceleste è molto forte fisicamente ma è anche veloce. In una difesa a tre può giocare sul centro destra o da centrale”.

La notizia di Icardi in passato vicinissimo al Napoli era stata abbondantemente anticipata dal nostro portale con un’ esclusiva del 21 gennaio (clicca qui per leggere)

La Redazione

L.D.M.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.