Clamoroso: contenzioso ironico-legale tra il Psg e il Napoli Club “Paris San Gennar”!

Giù le mani dal Napoli Club Parigi «Paris San Gennar» e pazienza se a sferrare gli assalti sono gli sceicchi che a colpi di dollari stanno facendo razzie in Italia. Quando si parla di fede nessuno è in vendita. E così è accaduto che qualche giorno fa è arrivata una mail al club dei tifosi napoletani all’ombra della Tour Eiffel da parte dell’ufficio legale del Psg. Motivo del contendere l’acronimo che per Leonardo e compagni sta per Paris Saint Germain, per i tifosissimi azzurri significa Paris San Gennar. Una mail lunghissima. «Nous vous contactons au nom de la société Paris Saint Germain Football – Psg, qui gère le célèbre club français de football PSG, connu en Europe et dans le monde entier» è l’incipit del testo. «Vi contattiamo a nome del Paris Saint Germain conosciuto in Europa e nel mondo». E giù foto, allegati, loghi depositati e tanto altro ancora. Poi la perentoria richiesta: cambiate il logo dal vostro sito www.parissangennar.com. Vale a dire Davide contro Golia, i petroldollari contro la passione e la creatività. «Pur avendo registrato il marchio sia in Italia che in Francia – racconta il presidente del Psg in salsa partenopea Sabatino Abagnale il club francese ci ha chiesto di togliere l’acronimo dal logo avanzando qualche perplessità sul disegno stesso». Passi per le iniziali, pur rimanendo i dubbio che i tifosi di calcio in giro per il mondo possano confondersi, ma i loghi sono totalmente differenti. In quello dei napoletani-transalpini figura un ciuccio con tanto di basco e sciarpetta. «Il timore del Paris Saint Germain è che noi possiamo sfruttare l’acronimo a fini commerciali e per questo ci hanno chiesto anche una lettera d’impegno che stiamo valutando se mandare visto che non siamo convinti della regolarità delle loro richieste e dovremo concertarci con un avvocato». L’acronimo oggi è sparito dal sito ma resta l’irritazione per la richiesta un po’ sopra le righe. La transazione? Possibile anche quella. «Firmo tutto se ci danno Ibrahimovic. Quei due – Lavezzi e Cavani ndr – non li voglio più, nemmeno se me li mandano per una partita di beneficenza». La speranza è comunque un gesto da parte del Psg dei milioni. Una iniziativa per dimostrare che anche il calcio miliardario può essere attento alle associazioni no profit come il Psg napoletano. E proprio per questo dopo aver avuto l’autografo di Lavezzi lo scorso anno all’aeroporto sotto il contratto d’ingaggio come terzino del Paris San Gennar, ora l’idea: «Cavani lo prenderemo come mediano. Meglio lì che davanti alla porta». In programma un nuovo blitz all’aeroporto con tanto di sciarpetta? «Assolutamente no, Paganini non ripete».

 

Fonte: Il Mattino

La Redazione

A.F.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.