Col Torino rientrano Gargano e Jorginho: dubbio mancino per Benitez

Sulla sinistra permane il ballottaggio tra Mertens ed Insigne, col napoletano favorito a vestire una maglia da titolare

Sarebbe sorprendente se si restasse sorpresi, perché finita una partita ne comincia immediatamente un’altra e ormai lo Slovan Bratislava è il passato e il pensiero è il Torino. Si scrive turn-over ed è inevitabile farlo, perché saranno passate appena settantadue ore dal fischio di chiusura d’un match quando ne starà partendo un altro: e allora, avanti con il Napoli rinfrescato, rimesso a nuovo nelle gambe (e nella testa) per restare vivo.

RIECCOLO. Tra un po’ Gargano avvertirà odore di «santità»: per lui uno spazio, in questo momento, va trovato, non avendo nessuno la sua gamba, né la cattiveria. La sosta di Bratislava è servita per farlo rifiatare ed in una gara in cui il rischio di ritrovarsi in inferiorità a metà campo è concreto quelli che hanno resistenza come l’uruguayano restano inattaccabili; semmai andrà cercato il partner e Inler sta un filino avanti agli altri.

CHIARO. Poi si interverrà tra le linee e lì (come ormai da un annetto in qua) il balottaggio di sempre torna prepotentemente di moda: Mertens o Insigne, sarà questo l’interrogativo della vigilia, tenendo presente che Callejon ieri ha potuto starsene in panchina per un’ora e dunque recuperare e che, al di là delle alchimie, quei tre sono in grado di giostrare sia su una corsia che sull’altra. Ma gli esterni si consumano, spendono tanto e varranno, più di ogni altra considerazione, i test e le riflessioni di Benitez, tabella del minutaggio in una mano e dati statistici nell’altra: due uomini per tre maglie, tanto per gradire.

ANALOGIA. Un anno dopo, riecco il Torino, che a Higuain diede la carica per lasciarsi alle spalle la malinconia di un appesantimento: accadde a Marsiglia, un’ora di calcio, un assist stellare e poi la resa per ritrovare la forma migliore, intanto appannata. Contro lo Slovan intanto segnali confortanti: in panchina al via per dare spazio a Zapata, il pipita è entrato e gli sono bastati 47 secondi per segnare. E’ pronto per il Torino.

Fonte: Corriere dello Sport

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.