Comune di Capri contro De Laurentiis: azione legale e revoca della cittadinanza

Sarà il consiglio comunale, da convocarsi per la prima decade di settembre, a deliberare la revoca della nomina a «cittadino benemerito» attribuita anni fa dal Comune di Capri al presidente del Napoli Aurelio De Laurentis. Questo è emerso dalla riunione di giunta svoltasi venerdì sera durante la quale s’è pure discusso della possibilità di richiedere un risarcimento per i danni di immagine provocati con le pesanti dichiarazioni rese dal numero Il consiglio comunale esaminerà il caso nei primi giorni di settembre. E intanto gli avvocati…uno del Napoli il quale,  riferendosi all’incidente occorso a Higuain, feritosi mentre era in barca al largo di Capri, aveva rivolto gravi accuse anche ai medici che lavorano presso l’ospedale dell’isola. «Per quanto ci riguarda – ha spiegato il Sindaco di Capri, Ciro Lembo – abbiamo dato un mandato esplorativo ai legali per valutare il caso e fornire un parere in modo da deliberare l’eventuale conferimento dell’incarico a un pool di professionisti per tutelare l’immagine di Capri» .

SANITA’ – Stesso iter sarà seguito dalla Asl Napoli 1 il cui presidente Esposito è stato molto determinato nell’annunciare l’azione legale ( «Ci sono novanta giorni di tempo» , ha precisato), come pure i rappresentanti delle organizzazioni sindacali della Sanità per quanto il presidente del Napoli aveva dichiarato in riferimento alle cure ricevute dal calciatore. Attestati di solidarietà continuano a pervenire al dottor Mauro Ingrosso che lunedì applicò i punti di sutura a Higuain al pronto soccorso dell’ospedale «Capilupi» dopo l’immediato intervento dell’ambulanza del 118.

PARTE CIVILE – Il chirurgo, che potrebbe costituirsi parte civile nell’eventuale procedimento penale attivato dalla Asl, amareggiato per quelle ingenerose dichiarazioni ha invece molto apprezzato la richiesta ironica da Andrea Lo Cicero. Il campione di rugby ( «Sei dita, un collaterale, un gomito e 4 costole rotte, 52 punti in testa e 21 a un orecchio in carriera» , si legge nella sua autobiografia) ha postato su Twitter: «Mi sono sbucciato un ginocchio tuffandomi dal mio canotto: potrò chiedere 50 milioni euro per danni perché non sono stato disinfettato?» .

TUFFI – In vacanza sull’isola, intanto, i nuotatori Federica Pellegrini e Filippo Magnini, si sono più volte esibiti in acrobatici tuffi nelle acque di Marina Piccola. «Bisogna saperli fare, altrimenti ci si rompe il muso», ha spiegato il chirurgo Bruno D’Orazio, delegato alla Sanità presso il comune di Capri.

Fonte: Il Corriere dello Sport

La Redazione

M.V.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.