Contratto collettivo, niente stipendio a chi scommette

Contratto collettivo, niente stipendio a chi scommette

È durato poco più di due ore l’interrogatorio di Cristian Stellini presso il comando provinciale dei carabinieri di Bari. L’ex difensore della squadra pugliese e ormai ex collaboratore di Antonio Conte alla Juve (dalla quale si è dimesso due giorni fa), ha lasciato la caserma scuro in volto, senza rilasciare alcuna dichiarazione. Al centro dell’audizione, presumibilmente, le domande del sostituto procuratore Ciro Angelillis, sull’ultimo filone dell’inchiesta sul calcioscommesse avviato dalla procura di Bari, incentrate su tre gare: Bari-Treviso 0-1 dell’11 maggio 2008, Piacenza-Bari 2-2 del 9 maggio 2009 e Salernitana-Bari 3-2 del 23 maggio 2009.
Poco dopo, a seguire, anche l’interrogatorio di Vittorio Micolucci, durato sempre poco meno di 2 ore, sulla cui posizione c’è stata una precisazione del suo avvocato difensore: «Micolucci è stato convocato come persona informata sui fatti, per cui non è indagato – ha chiarito Daniela Pigotti, difensore dell’ex giocatore del Bari – È stato chiamato a seguito di quel famoso fax». Il riferimento è al fax inviato dall’ex tesserato barese, qualche settimana fa, al procuratore federale Stefano Palazzi in cui Micolucci fa riferimento a tre presunte partite truccate giocate dal Bari allenato da Antonio Conte, negli anni 2007-08 e 2008-09. «Sono stati fatti chiarimenti – ha proseguito il legale – e date spiegazioni. Quello a Conte è stato un puro riferimento cronologico. Su questo sono state fatte manipolazioni anche giornalistiche».
Intanto, firmato il nuovo accordo annuale collettivo tra Aic e Lega di A a margine del consiglio federale di Roma. La novità: la sospensione della retribuzione per i giocatori squalificati per scommesse o illecito sportivo, oltre che per doping. La firma sul nuovo accordo stipulato è stata apposta da Damiano Tommasi e Maurizio Beretta a margine del consiglio federale di Roma: «Siamo molto soddisfatti, l’auspicio era quello di arrivare ad una conferma del contratto collettivo dello scorso anno senza problemi». Sono le parole di Damiano Tommasi, presidente dell’Associazione italiana calciatori (Aic). «Abbiamo approfittato per inserire la novità relativa alla sospensione degli emolumenti in caso di squalifiche per illecito sportivo e scommesse. Abbiamo firmato il contratto per un anno, la precedente versione non ha comportato problemi e contenziosi. Anche la Lega ha percepito l’effetto positivo». Tommasi spiega ancora: «Dobbiamo arrivare a stabilire la convenzione promo-pubblicitaria per avere un contratto completo sotto tutti gli aspetti e valido per un periodo più lungo», conclude.
E ieri in Lega si è discusso anche sull’ipotesi di far slittare alcune partite in calendario in serie: «Valuteremo il da farsi in relazione alle sentenze di primo grado e agli eventuali ricorsi, di concerto con la Lega di Serie B», ha spiegato il presidente della Figc, Giancarlo Abete, al termine del Consiglio federale, ammettendo la possibilità di uno slittamento delle partite di Lecce e Grosseto se, già in primo grado, i giudici della Commissione Disciplinare dovessero sentenziare la retrocessione dei due club in Lega Pro.
In base alle richieste del Procuratore federale, Stefano Palazzi, nel corso del processo al Calcioscommesse in corso a Roma, la Disciplinare potrebbe non retrocederle direttamente ma demandare la decisione al Consiglio federale in base all’articolo 18 comma i del Codice di giustizia sportiva, che prevede «l’esclusione dal campionato di competenza o da qualsiasi altra competizione agonistica obbligatoria, con assegnazione da parte del Consiglio federale ad uno dei campionati di categoria inferiore». In tal caso, però, non sarà previsto un nuovo Consiglio federale in quanto – ha spiegato Abete – «il presidente e il vicepresidente della Figc e il presidente della Lega di B hanno già la delega per provvedere».

Fonte: Il Mattino

La Redazione

M.V.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google