Cori contro i napoletani e Di Natale zittisce gli ultrà dell’Udinese

Cori contro i napoletani e Di Natale zittisce gli ultrà dell’Udinese

Mercoledì scorso, durante la partita con il Catania, i cori contro Napoli non li aveva graditi e, dopo il primo gol, aveva platealmente invitato la curva dello stadio Friuli a starsene zitta. C’era stato poi un confronto tra il capitano Di Natale e quei tifosi: il bomber napoletano dell’Udinese aveva manifestato la sua amarezza per quei cori offensivi, ascoltati dai tifosi del Napoli anche in occasione dell’ultima trasferta friulana, quando vennero perfino sventolati sacchetti della spazzatura.
Ieri Di Natale, che potrebbe non giocare contro il Bologna («Devo avere calciatori al cento per cento», ha detto Guidolin), è tornato sull’argomento, cercando la pace con i tifosi attraverso una nota della società. «Il gesto di mercoledì – spiega il capitano bianconero – è stato qualcosa di istintivo, fatto a caldo al termine di una partita dura, sportivamente parlando molto nervosa e che secondo me ha avuto una risonanza maggiore rispetto a quella che meritava. Io amo Udine, la città, questa maglia e i suoi tifosi che da sempre mi hanno fatto sentire uno di loro. Devo tutto a questa società che ha creduto in me e a questi tifosi che mi hanno sempre amato come un figlio. Mi dispiace se qualcuno si è sentito offeso dal mio gesto e di questo chiedo scusa a tutti i tifosi friulani e alla nostra splendida curva, ma credo che la mia storia personale e professionale dimostri meglio di ogni parola quanto io tenga a questa terra e a questi colori».
«Per me questo è un capitolo archiviato – conclude Di Natale – e adesso penso soltanto ad aiutare l’Udinese ad arrivare il più in alto possibile in Italia ed in Europa». Bisognerà vedere, adesso, come lo accoglieranno quei tifosi.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google