Corradini: “Al Napoli serve un centrale difensivo”

Abbiamo intervistato in esclusiva Giancarlo Corradini, difensore del Napoli dal 1988 al ’94 con cui vinse uno scudetto, una Supercoppa italiana e una Coppa Uefa. Finita la carriera di calciatore ha intrapreso quella di allenatore, all’inizio nelle giovanili del Modena, poi dal 2001 al 2007 è stato nella Juventus, vice prima di Lippi, poi di Capello e infine di Deschamps, cui subentrò il 26 maggio 2007 per le ultime due partite. Nel campionato 2007-’08 per alcuni mesi allenò il Venezia e nella stagione successiva il Cuneo. Con lui abbiamo parlato della partita Palermo-Napoli e del calciomercato dei partenopei. Palermo-Napoli gara di grande interesse. Le voci di mercato sulle possibili partenze di Lavezzi, Hamsik e Cavani hanno un senso, ma difficilmente la società si priverà di questi grandi giocatori perché vuole continuare in Champions e giocare un campionato fra le prime. Un difensore centrale di livello può costare anche 20-30 milioni di euro.

Il big match della diciassettesima giornata è indubbiamente Palermo-Napoli, che partita sarà?
“Palermo-Napoli, sarà una partita di grande interesse, perché queste due squadre sono fra le migliori del nostro campionato e a livello europeo il Napoli ha raggiunto i vertici, per quanto riguarda la competitività, che determinano dei cambiamenti importanti, anche se io sono convinto che la stagione del Napoli è già completa, perché aver fatto il miracolo di passare il turno di Champions vale già la stagione e la conferma dell’allenatore, oltre al riconoscimento da parte dei tifosi del grosso lavoro fatto della società”.

Maggio sempre più un punto fermo sulla fascia destra del Napoli ha rinnovato fino al 2015. Una buona notizia per Mazzarri, visti i continui rumors che ipotizzano clamorose cessioni, benché smentite, in attacco di Lavezzi, Hamsik o Cavani?
“Quando si hanno giocatori di caratura internazionale come i tenori del Napoli è normale che siano appetibili da quelle società che hanno disponibilità finanziarie importanti, mentre il Napoli, che ha sempre pianificato con gradualità e con logica, è diventata una società che ha giocatori che interessano ai grandi club, quindi queste voci di mercato devono essere accettate e starà alla società valutare quale decisioni prendere. Ma mi sembra strano che il Napoli possa cedere uno dei suoi gioielli in questa sessione di mercato, perché oltre a continuare il campionato ad alti livelli vuole provare a passare il turno in Champions e per farlo Lavezzi, Hamsik e Cavani sono fondamentali; sono convinto che per questo motivo il Napoli non solo non verrà indebolito cedendo questi giocatori, ma verrà ulteriormente rinforzato come è già accaduto con l’arrivo di Vargas”.

Al Napoli servirebbe un difensore centrale, chi secondo lei potrebbe essere il giocatore giusto per arricchire il reparto arretrato?
“Sicuramente un giocatore importante e di caratura internazionale, di conseguenza con un costo elevato e che non è facile trovare. Si cerca sempre di trovare un giocatore giovane che esploda e che abbia delle qualità, ma se si vuole andare sul sicuro, un centrale può costare anche 20-30 milioni di euro, bisogna trovarne uno già affermato e non so se in questo momento il Napoli può affrontare una spesa di questo tipo e poi di solito chi ha questi giocatori se li tiene, perché i difensori forti sono molto rari”.

Fonte: tuttomercatoweb

La Redazione

A.N.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google