Da Bastos a Zuniga, quanti intrecci di mercato per Roma-Napoli

Da Bastos a Zuniga, quanti intrecci di mercato per Roma-Napoli

Tante storie e qualche storiaccia. Di certo molta suspense: perché il mercato, diciamola tutta, è cronaca e a volte romanzo. Finte, dribbling, triangolazioni e gol: dirigenti e club, manager e giocatori. Gente del presente come Bastos o Jorginho, e poi del passato tipo Lamela+Marquinho. Che, calcoli (di De Laurentiis) alla mano, fecero 40 milioni di euro sull’unghia. Sì, è proprio dai signori in questione, che comincia il racconto della semifinale parallela di oggi: perché Roma-Napoli non si è giocata soltanto in campo, negli ultimi tempi, ma anche e soprattutto nei meandri della piazza degli affari del calcio. Tanti i giocatori finiti nel mirino dei due club Jorginho e l’ex Shalke gli ultimi contesi da Sabatini e da BigonE senza esclusione
di colpi.
CHE LISTA – E allora, il lungo elenco in ordine sparso: De Sanctis, Destro, Cannavaro, Burdisso, Zuniga, Balzaretti, Benatia, Rafael, Torosidis, Jorginho, Bastos, Lamela, Marquinho e poi chissà. Nomi, cognomi: gente che tra il 2013 e gennaio 2014 è finita nel mirino di una o di entrambe le società, scatenando una maratona vera e propria, o che magari è stata accostata un po’ all’una e un po’ all’altra. Precisazione fondamentale: nelle storie di mercato il limite tra la verità e l’oscuro è sottile, ma partendo dal presupposto che i segreti sono tali e tali rimarranno, in questo caso di materiale certo su cui lavorare ce n’è eccome. A partire da Bastos e Jorginho.
SFIDE INVERNALI – Rapido riavvolgimento del nastro, basta andare a qualche settimana fa: l’esperto mancino e il giovane centrocampista piacciono sia al Napoli sia alla Roma, e così, di fioretto o di sciabola, comincia il doppio testa a testa. Risultato finale? E’ scritto nelle rose aggiornate il 31 gennaio alle 23, sul gong della sessione invernale del mercato: Michel il brasiliano naturalizzato francese va da Garcia e Jorge il brasiliano d’Italia da Benitez. Colpo su colpo. In realtà, per qualche ora, il mercato d’inverno ha vissuto anche una rapida suggestione sull’asse: Cannavaro all’Olimpico e Burdisso al San Paolo è stata una proposta di scambio partita verso Sud e poi spazzata via in un amen. Alla prossima.
COLPI D’ESTATE – Gli intrecci più belli, però, sono come sempre quelli baciati dal sole: è dell’estate 2013, l’offerta di 40 milioni di euro di De Laurentiis a Pallotta – pubblicamente raccontata – per portare in azzurro Lamela e Marquinho. Risposta? No, thanks: cedendo l’uno e l’altro al Tottenham e al Psg, la Roma di milioni ne ha incassati 60 (bonus esclusi). E ancora: prima di firmare per il Napoli, Rafael è stato a lungo accostato alla Roma. Sembrava anche fatta, a un certo punto, ma poi è spuntato il club azzurro. Innescando una reazione a catena: l’arrivo del portiere brasiliano, infatti, ha poi spinto De Sanctis ad accettare la corte spietata della Roma stessa.
Che mal di testa. Il medesimo che, a un certo punto, ha accusato Benatia dal mare: un giorno è a un passo dal Napoli, il successivo firma per i giallorossi. Sono più datate, invece, altre quattro storie: quella dei duelli per Destro e per Balzaretti, che all’alba della stagione 2012-2013 sceglie la Roma; quella di Zuniga, che prima del rinnovo balla al centro di un po’ di sussurri di mercato romani; quella di Torosidis, che qualche mese prima di firmare per la Roma si ritrova a un metro dal Napoli.

Fonte: Corriere dello Sport


Iscritto alla Facoltà di Scienze della Comunicazione, presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, collabora con Iamnaples.it dal 2011. In particolare cura la rubrica settimanale “I Temi dela Serie A” e il format inedito di Iamnaples .it “Scugnizzeria in the World”. Durante le sessioni di calciomercato inoltre si occupa di fare un panoramica sul mercato della Serie A e Serie B con la rubrica “I Temi del Mercato”.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google