Dario Canovi (ag. Thiago Motta): “A Napoli Thiago ha giocato l’ultima partita, andrà al P.S.G”

Thiago Motta, attraverso il suo agente, continua a mettere pressione all’Inter nella speranza di spianare la strada al Psg che nelle prossime 24-48 ore, dopo i contatti telefonici degli ultimi giorni, ha intenzione di volare a Milano in missione, per concludere l’operazione. Il club di Moratti, però, per il momento resiste. E’ una situazione che può sbloccarsi solo se si verificheranno due condizioni: un’offerta del Psg superiore ai 10 milioni (con il costo del cartellino ammortizzato nelle prime tre stagioni, la plusvalenza si aggirerebbe sui 5 milioni) e la rincorsa dell’Inter a un adeguato sostituto. Per il momento, però, il tormentone in corso Vittorio Emanuele è sempre lo stesso: «Nessuna offerta e nessuno da sostituire» filtra. Di segno opposto le indiscrezioni in arrivo dalla Francia dove parlano di una trattativa già abbozzata (8 milioni la proposta) grazie all’ avvallo del giocatore, pronto a firmare fino al 2015 a 4,5 milioni a stagione più premi, e di un imminente rilancio.

ULTIMA VOLTA- Ieri sera Motta era al San Paolo per il match di Coppa Italia. Insieme a lui e al resto della squadra il dt Marco Branca. Il dirigente nerazzurro ha già chiarito al calciatore e al suo entourage la volontà della società di non cederlo, ma l’agente di Thiago, Dario Canovi, anche ieri ha rilasciato dichiarazioni (alla radio Crc) che lasciano poco margine al dubbio. E, inutile nasconderlo, l’Inter non ha gradito. «Il Psg ha chiesto la disponibilità a trasferirsi a Parigi – ha iniziato Canovi – e il ragazzo l’ha data. Quella di Napoli potrebbe essere l’ultima partita di Thiago Motta con la maglia nerazzurra. Credo che l’Inter abbia commesso un errore: non tanto quello del mancato rinnovo del contratto, quanto quello della mancanza di considerazione del calciatore nonostante sia uno dei più importanti della squadra. Non si può pensare di cedere un giocatore a un anno dalla fine del contratto per cui l’Inter dovrà decidere se cederlo adesso, a gennaio, oppure farlo rimanere in rosa fino alla scadenza del contratto. Se il calciatore è ritenuto incedibile adesso, lo sarà fino alla fine del suo contratto anche perché ora ha mercato, domani chissà. Ancelotti ha sempre parlato in termini entusiastici di Thiago, Parigi è una delle città più belle del mondo e il Psg è ambizioso. Perché Motta dovrebbe essere contrario ad un possibile trasferimento?» . L’altro suo agente, Alessandro Canovi, ha invece avanzato una teoria singolare: «Ci sono tre possibilità: che venga ceduto, che rinnovi o che smetta di giocare al calcio. Non accetterà mai di essere trattenuto per poi essere venduto a giugno. Il Paris Saint-Germain? Non piace solo ai parigini…». 
Fonte: Corriere dello Sport
La Redazione
A.S.
STufano
Sartoria Italiana
Vesux
Gestione Sinistri
Il gabbiano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.