De Laurentiis: “Grazie ma ora l’ultimo sprint”

 Il blitz presidenziale di buon mattino. Urgente e necessario l’intervento. Il patron è piombato a Casa Napoli per una nuova messa a punto, dopo la doppia sconfitta con l’Udinese e il Palermo. In un summit esaminate le diverse situazioni con il ds Bigon, il dg Fassone e il braccio destro Chiavelli. Un incontro che è durato abbastanza ed al quale non ha preso parte Mazzarri, più tardi aggiornato da Bigon. Attraverso gli spiragli le voci: si è parlato del settore giovanile, del calciomercato ma anche e soprattutto dell’attuale timoniere della squadra azzurra, inseguito e corteggiato da Juventus e Roma. L’intervento del patron ha alimentato ulteriormente il vorticoso giro di voci, sempre più pressanti sul possibile ed imprevisto addio dell’allenatore toscano, legato però al club azzurro da altri due anni di contratto, oltre quello in corso. Peraltro l’assenza di Mazzarri all’importantissimo vertice ha fatto immaginare ancora di più che i rapporti tra lui e il presidente non sono più quelli di una volta, quando l’intesa era perfetta: Mazzarri aveva assunto il ruolo di manager all’inglese, con l’assoluto controllo di tutto:

«Ci guardiamo negli occhi e ci capiamo senza parlare»,

più volte e reciprocamente i due avevano sottolineato il tipo di rapporto che non è più così. Ora sembrano due duellanti. Intransigente il patron:

 «Ha un contratto lungo, ne dovete vedere ancora di Mazzarri…»,

 Il Toscanaccio ha invece puntato i piedi e ripetuto:

«Del mio futuro non ne parlo, lo farò a fine stagione».

E tra le chiacchiere c’è difatti anche quella che riguarda l’eventuale risoluzione del contratto. Si parla addirittura degli eventuali successori. I nomi sono quelli di Gasperini e di Delio Rossi. Il presidente si è tuttavia preoccupato di tranquillizzare e stimolare la squadra, portandosi negli spogliatoi dove ha salutato gli azzurri e visto pure Mazzarri, ricordando a tutti l’ambizioso traguardo che si prospetta e da non fallire: la Champions è a portata di mano.
 l’ultima domanda: stagione favolosa, a chi bisogna ringraziare?

«Dio, i tifosi e la squadra»,

 e Mazzarri? Il patron se l’è scordato.

La Redazione

P.S.

Fonte: Leggo

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.