De Laurentiis-Hamsik, contatto tra i due per il rinnovo del contratto

Hamsik è atteso in giornata da De Laurentiis.

«Ci vedremo lunedì per parlare del rinnovo del contratto»,

ha dichiarato il patron alla vigilia di Napoli-Juve. La frase del presidente era sicuramente un modo per stimolare lo slovacco che non sta vivendo uno dei suoi migliori momenti in maglia azzurra.

«Non commento quello che dice il presidente De Laurentiis»,

ha detto ieri sera Raiola, il manager di Hamsik.
Lo slovacco è uno degli uomini del mercato del Napoli, in estate si è parlato a lungo di un suo passaggio al Milan, una vera e propria telenovela conclusa solo in ritiro a Dimaro quando Marek giurò amore alla maglia azzurra. De Laurentiis aveva in precedenza blindato Hamsik dichiarandolo incedibile. «Cento milioni o niente».
Poi è partita la stagione e Hamsik è andato avanti tra alti e bassi. Una stagione fin qui al di sotto delle aspettative, c’è tempo per riprendersi. La sua situazione contrattuale è importante, un rinnovo con adeguamento economico sarebbe l’impulso definitivo per un futuro in maglia azzurra.
È già mercato, si lavora per gennaio. Una punta di peso come alternativa a Cavani, l’attaccante uruguaiano che viaggia al di sotto della media gol rispetto alla straordinaria stagione scorsa. Rimbalzano le prime voci, da Torino quella di Luca Toni, finito fuori dalle idee tecniche di Conte che l’avrebbe tenuto presente per Napoli solo in conseguenza dell’infortunio di Quagliarella. Altro nome sempre caldo dall’estate è quello di Amauri, anche lui nell’organico Juve ma fuori dai programmi tecnici (in Inghilterra lo seguono Fulham e Qpr). Discorso simile quello di Iaquinta, fuori dai piani juventini e bloccato da una serie nera di infortuni.
Si potrebbe lavorare su queste piste perché la Juve ha la necessità di sfoltire l’organico e quindi si potrebbe trovare un punto d’intesa sull’ingaggio, così come si è fatto con Pandev dell’Inter. Ovviamente dipenderà da quello che sarà il gradimento tecnico di Mazzarri che non predilige attaccanti con queste caratteristiche preferendo punte di maggiore movimento.
È circolato anche il nome di Mladen Petric, trentenne attaccante croato dell’Amburgo in scadenza di contratto: gli azzurri potrebbero tentare l’offensiva a gennaio oppure prenderlo in estate a parametro zero. Altri nomi sono quelli di De Jong, 21 anni, e Derdyiok, 23 anni: il primo del Twente, il secondo è uno svizzero nel Bayer Leverkusen ed è stato più volte accostato al Napoli. In rosa però ci sono già Mascara, Lucarelli, Chavez e Santana e prima di poter pensare agli arrivi si dovrà comunque operare qualche cessione.
La vera e propria emergenza per il Napoli è a centrocampo. L’infortunio di Donadel ha complicato i piani. L’ex viola non è stato mai a disposizione, tornerebbe a disposizione per gennaio: un elemento sul quale ormai non si fa più affidamento. Attualmente è fuori per infortunio l’uruguaiano Gargano, a lungo è rimasto ai margini per infortunio Dzemaili che è tornato a disposizione dalla trasferta di Cagliari. Praticamente Mazzarri ha avuto sempre a disposizione solo lo svizzero Inler che ha pagato il sovraccarico di impegni.
Urgono rinforzi, il belga Nainggolan del Cagliari ha espresso gradimento per un eventuale trasferimento in azzurro. «Napoli una bella città».Si può arrivare a Mountari, il centrocampista ghanese dell’Inter che è finito ai margini prima con Gasperini e poi con Ranieri.

Un altro nomi circolato sul mercato estero: il difensore serbo del Borussia Dortmund, Nevan Subotic. Dopo aver vinto la Bundesliga potrebbe pensare di lasciare la Germania. Su di lui ci sono anche Juventus e Real Madrid. In difesa però si attende il pieno recupero di Britos. Con l’uruguaiano a pieno regime infatti il reparto sarebbe al completo. Aronica è in scadenza di contratto, andrebbe via a giugno a parametro zero. Al difensore siciliano è interessata l’Atalanta che ha già pronto un contratto biennale.

 

La Redazione

A.S.

Fonte: Il Mattino

Sartoria Italiana
Vesux
gestione sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.