CdS – De Laurentiis: “Napoli stanco, servono i giovani”

Il presidente azzurro: "A questo Napoli serve un po' di cazzimma"

Messaggi in codice, ma sempre messaggi. Erano rivolti a Mazzarri (e non gli sono piaciuti) pur se De Laurentiis dice di no. Vuole un Napoli più fresco, figlio di un turnover più ampio. Chi vuol capire, capisca: «Rosa inadeguata? Mi inquieto quando sento dire che ci sono undici giocatori di valore ed altri undici di minor valore. Nella nostra squadra ci sono giocatori di livello, alcuni più giovani ed altri meno giovani. Tra squalifiche e infortuni credo che arriverà il turno degli elementi che sono stati impiegati di meno» . Un Napoli così stanco, morbido e sconclusionato non piace al presidente, questo è poco ma sicuro. Il patron ha escluso di riferirsi al tecnico e allora a chi erano dirette quelle parole? «Mazzarri è un grandissimo allenatore – ha detto De Laurentiis a fine partita – ha fatto benissimo nel gestire gli uomini giocando in Coppa Italia, in Champions League e in campionato. Io l’ho motivato tanto, sono esigente e spingo, voglio il terzo posto, adesso sarà meglio dire il quinto per non deludere la piazza. Lui fa tutto ciò che è nelle sue capacità e sono enormi, lo fa per portare a casa il risultato» . Questo non annulla il concetto di base, De Laurentiis vorrebbe un ricambio di uomini: «Mazzarri conosce meglio certi giocatori, è chiaro che si fida di più, alcuni come Maggio e Campagnaro li ha avuti in passato e punta su di loro. Non faccio questioni, non si possono dare colpe all’allenatore» . Non sarà un attacco, chiamatelo come volete, ma il presidente insiste. Lui sogna un Napoli diverso, sta anche a lui costruirlo più… verde: «Io farei giocare i 18enni, i 19enni, i 20enni. Solo in Italia c’è l’abitudine a fare giocare i calciatori solo dopo un tirocinio in C o in B. Io vorrei solo una squadra di giovani, di uomini dai 18 ai 27 anni. O uno sa giocare o non sa giocare. Serve cazzimma, come si dice a Napoli» .

 

LA CHAMPIONS – De Laurentiis crede ancora nel terzo posto e Lazio-Napoli di sabato prossimo sarà decisiva: «Il terzo posto è tutto da giocare, hanno perso anche Udinese e Lazio. Io dico di stare attenti alla Roma» . Ieri sera aveva colto segnali negativi sin dai primi minuti: «Ho capito subito che c’erano problemi, l’ho capito quando Maggio ha accusato i fastidi fisici. La squadra è molto provata, la Juventus non è stata consumata dalle tensioni della Champions. Ci siamo trovati di fronte una squadra molto efficace, erano indiavolati» . E’ un Napoli stanco fisicamente e psicologicamente: «Il problema psicologico va sempre a braccetto con la forma fisica. In questo momento, l’abbiamo visto anche col Catania, concediamo troppo. Bisogna raccogliere le forze, nel giro di un paio di partite ritroveremo il vecchio smalto. Tutti quelli che hanno fatto l’Europa stanno pagando un po’ in campionato, sta accadendo ad ogni squadra» . Napoli stanco e Juve fresca, De Laurentiis aspetta di rigiocare la grande sfida a pari condizioni…: «Vorrei vedere la Juventus, a questo punto della stagione, dopo aver giocato la Champions. La stessa partita la rigiocheremo il prossimo anno, quando i bianconeri saranno impegnati in una coppa così importante» . De Laurentiis vuole i giovani in campo, ma uno come Del Piero lo porterebbe subito a Napoli: «L’ho visto nello spogliatoio bianconero. Tra di noi esiste da anni un bel rapporto, l’ho solo salutato. Lo vedo ben saldo nella Juventus, rappresenta la storia del club. Evviva Del Piero» . Il Napoli crescerà ancora: «Il Napoli è una bellissima squadra, cercheremo di fare meglio» . Ha difeso Cavani, Hamsik e Lavezzi: «Non credo che i big siano venuti meno, è facile creare i miti e poi distruggerli, è un’abitudine sbagliata. Non è corretto. Lavoreremo per ottimizzare il nostro progetto, abbiamo tanti altri anni davanti». 
Fonte: Corriere dello Sport
La Redazione
A.S.


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.