De Zerbi in conferenza stampa: “Screzio con Giuntoli? Normale amministrazione”

''Il Napoli è superiore a noi, non scherziamo"

Roberto De Zerbi, allenatore del Sassuolo, ha parlato in Press Conference dopo la sconfitta col Napoli: “Il Napoli è superiore al Sassuolo, se pensiamo di no siamo sulla cattiva squadra. Loro mettono dentro Mertens, quasi il recordman di gol della storia del Napoli. Noi siamo alla terza gara in una settimana, poi nel calcio hai un po’ di timore quando sprechi tanto. Infatti ho inserito Magnanelli per dare più esperienza, infatti abbiamo sofferto meno dopo quel cambio. L’ho detto anche col Brescia, ma non è un problema solo mio ma di tutti. Io da solo non ce la faccio. L’età condiziona, certamente. E’ più facile esperti a 30 anni che a 20, ma bisogna cercare questo aspetto. Altrimenti si buttano via le carriere, prima dicevo che nel mio contratto non c’è scritto di migliorare i calciatori. Però il mio obiettivo da quando sono allenatore è questo, un altro problema qui è che manca la pressione. La pressione è necessaria per giocare a calcio, senza pressione non hai il pepe addosso. Il cambio Duncan-Djuricic? “Potevo tenerlo un po’ di più, l’ho visto calare di intensità. L’avevo messo in marcatura su Fabian, che è dinamico e fantastico. Duncan ha fatto un ottimo primo tempo, di grande livello. Però stava calando vistosamente, altrimenti non l’avrei tirato fuori. Magari l’avrei dovuto terene un po’ di più in campo, ma il cambio è dovuto a quel motivo. Cosa è accaduto con Giuntoli? “Cose normali, di campo. C’è stato qualche battibecco, normale amministrazione. Noi siamo il Sassuolo, non il Real. Mettere sotto il Napoli non è facile, il Napoli ha grandi calciatori e non abbiamo sofferto più di tanto. Nella ripresa abbiamo avuto chance di chiudere la gara ma le partite possono finire anche 1-0 o 1-1. Arrabbiato o deluso? Il mio stato d’animo è che dispiace, dopo la gara contro la Fiorentina abbiamo meritato il ko perché paurosi. Stasera ripeto che se vogliamo fare lo step in più, bisogna capire che l’obiewttivo è il risultato. Non bisogna accontentarsi della forma, ma della sostanza. La strada da prendere serve per arrivare lì, se bisogna fare il 3-0 a fine primo tempo c’è bisogno di farlo. Bisogna che girino le palle perché avremmo meritatok il 3-0 a fine primo tempo, mi sembra che tutti ci accontentiamo della buona prestazione. Questo passa per tutti, da me e da altri. Nessuno deve titarsi fuori, magazzinieri e team manager inclusi passando per il, giardiniere. Bisogna crescere, altrimenti non portiamo a casa quanto meritato. Abbiamo 19 punti, potevamo averne 24-25. Se non li abbiamo, forse è giusto così”.

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.