Del Piero: “Se possibile si finisca la stagione a porte chiuse”

Del Piero: “Se possibile si finisca la stagione a porte chiuse”

Alessandro Del Piero si augura che, nonostante l’emergenza coronavirus, la Serie A possa essere portata a termine. “Tutto quello che gira attorno al calcio è da valutare, anche dal punto di vista economico – ha detto a Radio 24 -. Garantire che allo stadio andrà tutto bene non è semplice, anche perché non si sa quali siano le condizioni a casa o a lavoro. Se ci saranno le condizioni che un rientro senza pubblico possa garantire la fine del campionato e lo spettacolo, anche solo in tv potrebbe essere un passatempo per i tifosi a casa“.

Pinturicchio prova a guardare al futuro e prova a mettersi nei panni dei suoi ex colleghi. “Mi auguro prevalga la gioia di tornare finalmente a giocare, che è ciò che spinge ad iniziare questa carriera. Il timore ci sarà in alcune situazioni, ma l’atleta è forte e cercherà di superarlo in ogni modo. Servirà un po’ di rodaggio fisico e psicologico, allenarsi a casa non è la stessa cosa. I giocatori dell’Inter, una volta finita la quarantena, sono partiti giustamente per tornare in famiglia: viaggiare è però ancora un pericolo, speriamo che la scienza trovi soluzioni quanto prima”.

Da Los Angeles, l’ex capitano della Juve fa il punto sull’emergenza negli Stati Uniti. “Qui in California, le misure sono state prese in ritardo, il pericolo è stato sottovalutato e le infezioni stanno aumentando rapidamente. Spero che una grande città come Los Angeles ci permetterà di mantenere le distanze necessarie”.

Come imprenditore, anche l’ex calciatore è colpito dal lockdown. “Ho un ristorante e ho dovuto chiuderlo. Anche le palestre e gli uffici non essenziali sono chiusi. La vita è cambiata. Anche le scuole saranno chiuse almeno per l’intero mese di aprile”.

Fonte: Sportmediaset.it


La redazione di IamNaples.it

Gestione Sinistri Caterino
Wincatchers


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google