Diego Occhiuzzi sposo, De Magistris officia il rito

Undici mesi dopo il bacio fugace sulle tribune di Londra per festeggiare la medaglia olimpica, immortalato dalle telecamere e dai fotografi di tutto il mondo, Diego Occhiuzzi e Valeria Tafone si sono uniti in matrimonio. Le nozze, celebrate con rito civile, ieri mattina nella Sala della Loggia del Maschio Angioino. Ad officiare il rito è stato il sindaco di Napoli Luigi De Magistris. Il primo cittadino aveva ricevuto nella scorsa estate Occhiuzzi, dopo le due medaglie conquistate ai Giochi di Londra, e gli aveva fatto i complimenti da parte dell’amministrazione comunale, assicurando che avrebbe esaudito il suo sogno di gestire una palestra per avvicinare i giovani napoletani allo sport.
A festeggiare l’atleta azzurro e Valeria, per una precisa scelta della coppia, sono stati i familiari e gli amici più cari. Tra questi, a firmare l’atto di matrimonio quale testimoni, vi sono stati anche Luigi Tarantino, ex nazionale che ha creato con Diego la palestra «Champ» a Pollena Trocchia, e l’ex arbitro internazionale Gaspare Lo Schiavo, l’avvocato napoletano che segue Occhiuzzi da quando era ragazzo.
Nel pomeriggio il ricevimento nell’elegante struttura D’Angelo-Santa Caterina in via Aniello Falcone, dove Diego e Valeria sono stati accolti dal proprietario Michele Giugliano: sontuoso banchetto preparato dagli chef Giovanni Morra e Angelo Falanga. I neo sposi torneranno in questo locale mercoledì per presentare il progetto dell’associazione «Milleculure», creata da un gruppo di campioni napoletani che gestiranno l’impianto polivalente di Soccavo. Manca poco alla conclusione dell’opera di restyling: la struttura verrà inaugurata lunedì 29 alla presenza del presidente del Coni, Giovanni Malagò.

Fonte: Il Mattino.

La Redazione.

D.G.

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.