DIFESA- La certezza del pacchetto arretrato si chiama Morgan De Sanctis

Maggio e Zuniga favoriti nel ruolo di esterni, ma Behrami potrebbe scalare a destra e Armero avere spazio sulla sinistra

NAPOLI – Si cambia e si entra in un frullatore che rimescola persino alcune gerarchie: la legittima difesa per ora è fatta, ma quando il pallone non s’è ancora messo a rotolare vale soprattutto ciò che ha detto il passato e s’ignora (obbligatoriamente e inevitabilmente) ciò che invece suggerirà il campo. Per ora, la certezza è tra i pali: Morgan De Sanctis è il titolare ( «al cento per cento, sicuramente» ), come ammesso senza ombra di dubbi da Rafa Benitez nel corso della propria presentazione. Evviva la sincerità, che toglie pressione in ruolo decisivo e nel quale è vietato sbagliare. A Rafael, ch’è giovane, verrano consegnate le chiavi della porta del Napoli un domani, più in là, quando il tempo (un biennale) avrà esaurito il mandato d’un numero uno ch’è di ferro, che ha lasciato in anticipo la Nazionale per concentrarsi sul Napoli, che se n’è andato a preparasi già da una decina di giorni.
Poi è tutto da verificare ma qualcosa si intravede e si può prevedere: Maggio e Zuniga sono largamente in vantaggio, ovviamente, essendo padroni della fascia e delle competenze, avendo abitudini consolidate non solo nel passato ma anche di recente (in Nazionale) ad essere «quarti» . Ma alle spalle, tranquilli, scalpiteranno il «nuovo»  Behrami (pronto a scalare, come già garantito) da un parte e l’incontrollabile Armero dall’altra, che è una forza della natura. Volendo, la turnazione può anche consentire di portare Zuniga a destra. In mezzo, i rebus aumentano, per evidente mancanza di interlocutori della «vecchia»  guardia: Cannavaro è un destro, è il capitano, è il regista del reparto, colui il quale ha lasciato spesso ripartire l’azione; Britos è un sinistro che può (finalmente) riappropriarsi di un sistema che gli è congeniale e dimostrare di valere quei nove milioni investititi due anni fa per strapparlo al Bologna; Gamberini è un poliedrico, ha esperienza, conosce i tempi e i movimenti: Ma all’orizzonte c’è N’Koulou, destro pure lui, un fisico da corazziere pure lui, una esperienza in un club di primissima fascia pure lui: chiunque arrivi, enterà in competizione ed «aiuterà»  ad alimentare una serie di interrogativi che solo il ritiro e poi le amichevoli riusciranno a risolvere.
Fonte: Corriere dello Sport

La Redazione
L.D.M.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.