“Din don oggi segna Callejon”: il web è già impazzito per lo spagnolo

Il Napoli piace, convince, entusiasma. C’è molto ottimismo fra i tifosi azzurri sul web dopo il positivo esordio di stagione contro il Bologna e in vista della sfida di oggi a Verona con il Chievo. La gestione Benitez riscuote consensi, perché la squadra dimostra di aver assunto una nuova fisionomia: spigliata nell’approccio alla partita, propositiva per tutti i novanta minuti, più solida in difesa e più imprevedibile in attacco. Sono piaciuti molto i nuovi, da Higuain fino a Callejon passando per Reina e Albiol.

CALLEJON – Nessuno probabilmente si aspettava una partenza così convincente del pupillo di Mourinho, quello che al Real Madrid aveva mandato più volte in panchina gente come Ozil e Di Maria. « Sarà difficile mandarlo in panchina adesso, un palo, un gol e una prestazione così al debutto non sono da tutti», scrive un soddisfatto Raffy. Per lui è stato anche rivisitato il coro che aveva accompagnato l’arrivo in Italia di Higuain, come racconta Gil: « Din don, din don, din don… intervengo da Verona, oggi segna Callejon…».

HIGUAIN – Non ha ancora segnato in partite ufficiali, ma tutti i tifosi azzurri scommettono sulle qualità e sulle capacità del Pipita. « Oltre ai gol che arriveranno – scrive Alfred sul nostro sito – è un attaccante che partecipa molto alla manovra e che apre gli spazi ai compagni». Sottolinea l’aspetto caratteriale invece Frappampina: « In campo non è tenero, è uno di grande personalità, spigoloso, duro, pronto a lottare su tutti i palloni. Sono caratteristiche non da tutti».

BENITEZ – Giudizi unanimi anche su Benitez, che raccoglie i consensi di tutti. « La sua sicurezza e la sua positività danno una carica in più ai giocatori, Benitez trasmette autostima e fiducia a tutto l’ambiente. Con lui in panchina vado allo stadio con maggior convinzione di fare risultato», scrive Mikefan. Dà risalto a una frase di ieri Raffaele: « Fantastica la battuta su Higuain: “L’unico problema che ha è come tagliarsi la barba” Hahahahahaha». Lucida la riflessione di Fabio: « Non so quest’anno come andrà ma devo ammettere che a livello comunicativo, rispetto a Mazzarri, Benitez è avanti anni luce».

ZUNIGA E IL MERCATO – Ovviamente fra i sostenitori azzurri tiene banco anche il caso Zuniga. Calcio20 è stufo della telenovela: « Questa storia mi ha stancato. Secondo me è un errore giocare al rialzo con l’ingaggio per il semplice fatto che sarà un problema rivenderlo. Questa operazione costerebbe al Napoli più di 12 milioni. Investirei questa cifra in un sostituto, quel famoso Kolarov che tanto piace anche alla Juve e terrei il caro Camilo a fare il sostituto in panchina per tutto l’anno col rischio di saltare il Mondiale». Perplesso anche Longtrain: « La proposta di rinnovo è molto seria, lui ci sta pensando perché non vuole restare da separato in casa, anche perché la piazza non gli perdonerebbe il minimo errore e lui non vuole rischiare di giocare poco con il rischio di perdere i Mondiali». Contento in caso di rinnovo sarebbe Krigisto24: « Con la sua conferma e la cessione degli esuberi, per me siamo a posto. Se poi dovesse arrivare in estremis un difensore e un centrocampista, sarebbero la ciliegina sulla torta». C’è tempo fino a lunedì sera, le sorprese sono sempre dietro l’angolo.

Fonte: Corriere dello Sport.

La Redazione.

D.G.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.