Dirty Soccer, ecco i rischi per la Neapolis di Moxedano

Le carte della Procura di Catanzaro sono in mano al procuratore federale Stefano Palazzi che le sta analizzando per procedere come indica la giustizia sportiva

Da qualche giorno ormai, il polverone alzato dall’inchiesta Dirty Soccer si è posato ed al momento non ci sono grosse novità. In realtà le carte della Procura di Catanzaro sono in mano al procuratore federale Stefano Palazzi che le sta analizzando per procedere come indica la giustizia sportiva, con quella ordinaria che farà il proprio corso. In questo momento, al di là di penalizzazioni, chi rischia davvero in Serie D sembra essere la Neapolis,con il suo presidente Mario Moxedano indagato per responsabilità diretta. La peggiore delle ipotesi, ma anche la più plausibile, vedrebbe la squadra retrocessa all’ultimo posto in classifica del campionato appena terminato.

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.