“DiZona” – Speciale post-season: festa Puteolana, amarezza Real Vico

Il Savoia perde le velleità-scudetto con la Lupa Roma. Pomigliano ancora in attesa

Bentrovati, gentili lettori, all’appuntamento del lunedì di IamNaples.it con la “DiZona”, la rubrica del calcio ‘minore’, quello di quarta serie. Con il campionato fermo ai box da ormai 14 giorni, le campane di Serie D sono, in molti casi, ancora impegnate nella post-season, che determinerà retrocessioni in Eccellenza ed eventuali promozioni in Lega Pro. Ecco il resoconto della giornata di ieri:

  • Bye bye, Campana – Lacrime in quel di Vico Equense, la Real di mister Rosario Campana, nonostante i due risultati su tre (in caso di pari si sarebbe andati ai supplementari, ma non ai rigori e, in caso di ulteriore parità sarebbe passata la meglio classificata), perde gara e categoria contro un Grottaglie quanto mai combattivo. Il tecnico noto agli appassionati di calcio “minore” per essere considerato un po’ l’emblema del “miracolo CTL Campania” ed arrivato poche settimane fa per un altro “miracolo”, non è riuscito a centrare l’obiettivo salvezza nel giorno del suo compleanno, quanto mai amaro. La gara, d’altronde, si è subito messa in salita per i costieri, col Grottaglie passato in vantaggio dopo poco più di un quarto d’ora grazie a Fumai, l’elemento più rappresentativo dello scacchiere di Pettinicchio. Campana è una furia in panca e, al minuto 38, i costieri trovano il pari (che potrebbe voler dire supplementari) con Barone. A questo punto il Grottaglie prova il tutto per tutto e, al minuto 50, Formuso trova la zuccata vincente. La gara dura altri 47′ (ben sette, infatti, sono i minuti di recupero) ma i padroni di casa non riescono a trovare il gol salvezza. Al triplice fischio lacrime per Biondi e compagni e tanta gioia per i tanti tifosi pugliesi accorsi in costiera.

Real Vico Equense-Grottaglie 1-2 (Grottaglie salvo, Real Vico in Eccellenza). Ecco il tabellino del match:

REAL VICO:  Apuzzo, Lettieri, Circiello, Della Ventura, Maralucci, Schettino, Di Ruocco, Biondi, Barone E., Mascolo, Barone V. A disp.; Falcone, Vigorito, Ferrare, Melcarne, Palumbo, Russo, Prisco, Esposito. All.: Campana

GROTTAGLIE: Negretti, Botticini, Prete, Gnoni, De Toma, Danese, Carbone, El Kamcj, Albano, Fumai, Formuso. A dis.: Serci, Faccini, Sanna, Panarelli, Aurelio, Colucci, Palmisano, Pisano. All: Pettinicchio

Marcatori: 17′ Fumai (G), 38′ Barone (RV), 50′ Formuso (G)
Arbitra: Sig. Niccolò Sprezzola della sez. di Mestre

  • Festa a Pozzuoli – La Puteolana Internapoli, dopo un campionato a dir poco tribolato, nonostante le mille difficoltà incontrate nel corso della difficile stagione 2013-14, riesce a salvarsi. Ovviamente con non poca sofferenza. Dopo 120′ di nervi tesi ed entrate dure, la sfida con il Real Metapontino finisce 1-1. Al 90′, infatti, la gara era ancora sullo 0-0 e quindi, prima di premiare la compagine di casa, meglio classificata, gli ospiti hanno avuto 30′ di speranza per provare a sovvertire il risultato. E ci sono andati veramente vicini: Orlando, infatti, buca Despucches al 104′. Mister Potenza, allora, decide di provare il tutto per tutto inserendo, tra gli altri, Manco. Proprio l’attaccante, neoentrato, fa pari di testa al minuto 112. Preso dalla foga del momento, però, Manco pensa bene di togliersi la maglietta e spezzare con un calcio la bandierina del calcio d’angolo. Risultato: doppio giallo e quindi espulsione. Puteolana in dieci uomini nei sette minuti più lunghi ed importanti della stagione. Alla fine Pastore e compagni riescono a tenere botta ed a portare a casa una salvezza per lunghi tratti insperata.

Puteolana Internapoli-Real Metapontino 1-1 dts (Puteolana salva, Real in Eccellenza). Ecco il tabellino del match: 

PUTEOLANA INTERNAPOLI (4-1-3-2): Despucches; Esperimento, Salvati, Signore (100′ Manco), Carezza; Scognamiglio; Fioretti, Visciano (98′ Foggia), D’Auria; Pastore, Pignalosa (80′ Siciliano). A disp.: Ifregerio, D’Ascia, Loiacono, Imbriaco, Santaniello, Napolitano. All.: Potenza.

REAL METAPONTINO (4-4-2): Marino; Barreca, Fiorentino (64′ Lorusso), Caridi, Tundo (101′ Ragno); Di Senso, Iennaco, Cadaleta, Grittani (56′ Orlando); Di Gennaro, De Tommaso. A disp.: Pentimone, Ambrosecchia, Partipilo, Ostaku, Marchesano, Cirigliano. All.: Catalano.

Marcatori: 98′ Orlando (RM), 112′ Manco (P)

Direttore di gara: il sig. Daniel Amabile della sez. di Vicenza

Ammoniti: Fioretti (P), Pastore (P), Marino (RM), Lorusso (RM), Manco (P), Cadaleta (RM), Carezza (P)

Espulso: Manco (P) al 113′

  • Savoia, niente scudetto Trasferta amara, in quel di Fiumicino, per il Savoia schiacciasassi di Feola. Gli oplontini, potenza incontrastata del Girone I, salutano infatti la Poule Scudetto dopo il 2-1 raccolto in casa della Lupa Roma. Scarpa e compagni chiudono infatti il triangolare 3 con un solo punto (pareggio col Matera) e, riposando nella terza ed ultima giornata della prima fase, abbandonano così ogni velleità di tricolore. Poco male, la compagine di Torre Annunziata ha infatti, nel corso del campionato (sempre abbondantemente dominato) di essere una delle realtà più attrezzate di tutta la quarta serie: peccato solo non poter scrivere il nome di questo fantastico sodalizio negli almanacchi. 

Lupa Roma-Savoia 2-1 (Savoia matematicamente fuori dalla Poule Scudetto). Ecco il tabellino del match: 

LUPA ROMA (4-3-3): Di Loreti; Pasqualoni, Celli, Campobasso (59 ‘  Tajarol), Bova; Raffaello, Capodaglio, Neri (45′ Scibilia); Leccese, Morini (76′ Masciantonio), Cerrai. A disp.: Di Filippo, Forti, Sentinelli, Crescenzo, Luciani, Chiesa. All.: Cucciari

SAVOIA 1908 (4-2-3-1): Maiellaro; Petricciuolo, Manzo, Terracciano, Mocerino; De Liguori, Ruscio (81′ Longo); Tiscione, Esposito, Scarpa, Del Sorbo (76′ Meloni). A disp.: Rinaldi, Criscuolo, Stendardo, Di Pietro, Viscovo, Carotenuto, Johnson. All.: Feola

Marcatori: 7′ Manzo (S), 80′ Tajarol (LP), 84′ Capodaglio

Direttore di gara: Sig. Arcangelo Vingo della sez. di Pisa

Ammoniti: Ruscio (S), Mocerino (S), Scarpa (S), Neri (L), Pasqualoni (L)

  • Pomigliano is waiting for – L’unica compagine campana (con l’uscita dell’Agropoli nella finale della fase a gironi e di Battipagliese e Turris nei turni precedenti) che lotterà ancora nei playoff è il Pomigliano. Il team granata, allenato da Biagio Seno, conoscerà a giorni l’avversario con cui si batterà il prossimo 1 giugno per le semifinali della fase nazionale. Nonostante un campionato “normale”, infatti, De Rosa e compagni prenderanno parte agli spareggi promozione grazie alla vittoria in coppa Italia. Corregese, Borgosesia, Pontisola, Akragas, Matelica ed Arezzo le possibili avversarie.  

 

A cura di Mirko Panico

Messaggio politico elettorale: Severino Nappi


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli
Messaggio politico elettorale: Francesco Emilio Borrelli
Messaggio politico elettorale: Antonella Ciaramella
Messaggio politico elettorale: Eduardo piccirilli
Messaggio politico elettorale: Tommaso casillo
Messaggio politico elettorale: Pasquale chiacchio

Messaggio politico elettorale

Antonio Marciano
Messaggio Politico Promozionale Angela Russo

Messaggio politico elettorale

Marianna Riccardi

Messaggio politico elettorale

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.