Dopo il bomber cileno, il Napoli sta per acquistare Candreva

Non solo Edu Vargas. Il Napoli ha deciso di intervenire ancora sul mercato. Ed in maniera anche robusta, nonché mirata: non più calciatori per arricchire numericamente la rosa, bensì elementi che possano elevare il tasso tecnico dell’organico. Soprattutto giovani e di sicura prospettiva. Il primo è stato l’asso cileno, da tutti considerato l’astro nascente del calcio sudamericano nonostante non fosse più giovanissimo. Non ha badato alla cifra di investimento De Laurentiis pur di assicurarsi un calciatore corteggiato da grossi club, tra questi anche l’Inter. E metterlo a disposizione di Mazzarri fin da ora. Il prossimo sarà molto probabilmente un difensore da lasciare ancora maturare nella società di appartenenza. Tutti gli indizi portano a Capuano del Pescara, classe ‘91, mancino e già nazionale under 21. Ma non vengono tralasciate piste straniere. In particolare per quanto riguarda il centrocampista. Gli osservatori del club partenopeo, coordinati dal ds Bigon, hanno nel mirino diversi elementi che possono fare al caso di Mazzarri: dai francesi Geoffrey Kondogbia e Thorgan Hazard entrambi del Lens, a Ka, il Sissoko del Rennes, agli italiani Salamon e Vass del Brescia. Nell’immediato, invece, l’arrivo di Candreva dal Cesena, nello scambio con Santana, contribuirà ad assortire un reparto che difetta anche sotto il profilo numerico. Domani sera in occasione della sfida di Coppa Italia verrà trovata l’intesa tra le parti. Candreva eleva sicuramente la qualità in cabina di regia, laddove può ricoprire più ruoli.

LE USCITE- Intanto per inserire nuovi tasselli nel mosaico partenopeo, c’è bisogno che qualcuno esca. E a tale proposito l’operazione sfoltimento-rosa è già iniziata. Ieri è andato in porto il prestito di Leandro Rinaudo al Novara. Bigon ed il collega Pederzoli hanno trovato un punto d’incontro anche grazie alla volontà del calciatore di rimettersi in gioco. Ed oggi potrebbe concretizzarsi anche il trasferimento di Giuseppe Mascara, sempre alla matricola allenata da Tesser. Per l’attaccante siciliano in scadenza di contratto con il Napoli si tratta solo di trovare un accordo che soddisfi il calciatore sotto il profilo economico. Doveva essere un mercato di pochi ritocchi ed invece si sta rivelando come un vero e proprio mercato di potenziamento sotto il profilo tecnico. Il Napoli ha realizzato che per misurarsi in campo internazionale ha bisogno di accelerare i tempi della crescita qualitativa dell’intero organico. Potrebbero trovare nuova sistemazione anche Donadel e Lucarelli. Il primo è richiesto da Genoa e Cagliari; l’attaccante interessa al Lecce ma anche ad alcuni club di serie B.

LE ENTRATE- Detto di Candreva, non si esclude l’approdo in azzurro di qualche altra pedina entro la fine del mercato di gennaio. Il Napoli è più che mai attento alle opportunità che si presenteranno nei prossimi giorni. Intanto un osservatore dello staff di Bigon assisterà alla Coppa D’Africa ed un altro è in giro nei Paesi dell’Est a caccia di nuovi talenti. L’ordine di De Laurentiis è quello di arrivare per primi sui campioncini in erba e strappare delle opzioni in modo trasformarle in trattative concrete quando sarà il momento. Dalla sua, il Napoli ha una liquidità invidiabile ed una credibilità accresciuta in maniera esponenziale in ambito mondiale. Si tratta solo di individuare le pedine giuste in quei ruoli che per ora non presentano ricambi naturali. Come un vice Dossena, ad esempio. Ma anche lì, il Napoli dispone di una lista di nomi già circoscritta e sta lavorando a fari spenti per evitare aste. Quanto prima uscirà la «sorpresa», come avvenuto per Vargas.  

Fonte: Corriere dello Sport

La Redazione

A.S.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google