Dries Mertens si presenta così: il “folletto” tutto assist, scatti e gol

«Con Mertens attacco da urlo». Anche Mancini esalta il belga, che avrebbe voluto portare al City

Con Dries e gli altri è da urlo. Da boom. Forte, fortissimo. Un attacco che non ha nulla da invidiare a nessuno. Macché, scherziamo? Promosso a pieni voti. Promosso con lode da uno che di calcio, di punte, mezzepunte e compagnia ne capisce perché ce l’ha nel sangue. «Sì, dopo l’arrivo di Mertens, il Napoli ha davvero un attacco da urlo» . Roberto Mancini, il Mancio, parlò così commentando la nuova semi-quadratura del cerchio di un reparto che, oltre a Cavani, Hamsik, Pandev e Insigne a breve dovrebbe contare anche su Callejon. Ma questa è un’altra storia. Dries il belga, dicevamo. Il nuovo che avanza sulla sinistra e magari anche a destra. Un folletto. Un tipetto tutto assist, scatti e gol. Uno che ha scelto il Napoli per vincere. Per la consacrazione. «Sono felice» . E mica soltanto lui. E allora, l’applauso di Rafa, decisamente di parte, e poi quello più neutrale di Mancini. Che l’aveva vivisezionato per un bel po’ quando ancora era al City e che, a questo punto, è lecito dire che l’avrebbe allenato volentieri sulla sponda Citizen di Manchester. «Merita il salto di qualità: lo conosco bene, l’ho seguito con attenzione» . Parole di stima ribadite anche da Sinisa Mihajlovic. Bene, bene. Perché se un tecnico che lottava per il vertice aveva avuto l’intenzione di puntare su di lui, qualcosa vorrà pur significare. Alla fine, però, l’ha spuntata il Napoli. In un clic e con un blitz ad Eindhoven.

CHE CARATTERE  – A proposito. Tratto significativo del carattere del personaggio: «Sono davvero molto felice di questa nuova esperienza. Ma non dimentico il Psv e quanto di bello vissuto in questi anni» . La gratitudine non guasta, tutt’altro. E non gli mancano anche grinta e sfrontatezza. Un esempio? Dopo la vittoria nell’andata dell’Europa League al Philips Stadion, con tanto di gol a Rosati, a chi diceva che Mazzarri aveva risparmiato Cavani rispose così: «Non sminuiamo questa prestazione e non rendiamo il Matador più grande di quello che è» . Pizzicata da avversario. Curiosità.

IL PROFILO  – Da urlo, tanto per citare ancora il Mancio, è stato anche il rendimento nella stagione precedente: Mertens è stato il miglior realizzatore, nonché il miglior assistman del Psv in Eredivisie. Anzi, per la precisione è stato il miglior assistman della squadra in ogni competizione. Cifre, numeri: nel campionato olandese ha realizzato 16 gol che, sommati ai graffi in Europa League (al Napoli), ai 2 con la Nazionale in amichevole e a quello in Coppa d’Olanda, fanno 20 (reti). E ancora: 25 le rifiniture decisive, di cui 17 in Eredivisie.

CURIOSITA’ AZZURRE  – A completare il quadro delle statistiche utili, diciamo legate alla sua nuova squadra, bisogna raccontare di certo gli incontri-scontri con Pandev, Hamsik e Radosevic con la maglia del Belgio. Nella fattispecie: con Marek, Mertens ha giocato e vinto in amichevole per 2-1 segnando anche un gol. Con Goran il macedone e il giovane croato, invece, Dries s’è misurato in partite valide per le qualificazioni al Mondiale brasiliano 2014, essendo le rispettive selezioni inserite nello stesso girone (due i successi con la Macedonia, anche se lui giocò soltanto in casa, mentre il primo round con la Croazia, con entrambi in campo, finì in parità). Per onore di cronaca, va ricordato che quella con il Psv non è stata l’unica sfida di Europa League giocata con il Napoli: nel 2010-2011, infatti, Mertens aveva sfidato gli azzurri due volte con l’Utrecht. Esordendo al San Paolo. Amarcord.

Fonte: Il Corriere dello Sport

La Redazione

M.V.

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.