Dzemaili: ”Il Galatasaray? Non potevo scegliere meglio. Mi ha convinto Prandelli”

Blerim Dzemaili ha ottenuto la sua dimensione, la sua stabilità che, fino a poco tempo fa, non era riuscito a trovare né con il Napoli né con la Selezione svizzera. Ora spera in un futuro migliore per la sua carriera grazie alla sua nuova esperienza in Turchia, al Galatasaray ed all’arrivo di Vladimir Petkovic, nuovo c.t. della Svizzera.

Blerim, stai vivendo un momento molto importante della tua carriera. Dopo sei anni lasci l’Italia per approdare in Turchia. Il tuo passaggio al Galatasaray si è concretizzato nelle ultime ore di calciomercato. Cosa ci racconti a riguardo? 

“L’operazione è stata molto veloce. Prandelli mi ha chiamato e dopo 24 ore ero già un giocatore del Galatasaray, per me meta ambita. Le rassicurazioni del mister mi hanno molto giovato in questo senso. Il Galatasaray è una buona squadra e mi permetterà di giocare anche quest’anno la Champions League. Per me è stata una soluzione super.”

Il tuo trasferimento era nell’aria. Si pensava potessi comunque rimanere in Italia, a tua detta tua seconda casa.

“In Italia sono stato benissimo ed ammetto di essere stato contattato da diversi club di Serie A. Le offerte, però, non mi convincevano appieno fino a quando non è arrivata la chiamata che aspettavo, che sognavo, quella del Galatasaray di Prandelli. Questo è uno dei club più gloriosi d’Europa ed è per questo che sono così felice e soddisfatto.”

Ti aspetta una nuova sfida anche in Nazionale. Grazie al cambio di allenatore, i giocatori che avevano poche chances con Ottmar Hitzfeld potranno dire la loro.

“Ovviamente, ora, le carte verranno mischiate. Vedrete tutti che, come succede in questi casi, il nuovo allenatore porterà con sé una ventata di novità, un nuovo sistema di gioco e, perché no, anche nuovi interpreti. In allenamento stiamo facendo tutti del nostro meglio, svolgendo ogni seduta con grande impegno ed intensità. Forse prima, dopo sei anni con Hitzfeld in panchina, si correva il rischio di perdere un po’ questa voglia di fare. Tra chi veniva chiamato in Nazionale, infatti, già sapeva di giocare o meno. Penso che ora le cose cambieranno in questo senso.”

Vladimir Petkovic ha grandi aspettative.

“Lui è un grande allenatore. Ha coraggio ed un ottimo background, ha allenato e portato un titolo ad un club come la Lazio e saprà sicuramente cosa fare per la Nazionale.” 

Fonte: 442.com

 

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.