Dzemaili torna ad allenarsi e Lavezzi svolge lavoro differenziato

Ad una notizia po­co rassicurante (quella di Pandev), ne fanno seguito, invece, due positive, molto confortanti, beneauguranti: Blerim Dzemaili è guarito dalla flebite post traumatica al piede destro e ieri ha ri­preso a correre, salutato con ampie pacche sulle spalle dai compagni di squadra; anche Miguel Angel Britos, inoltre, procede spedito verso la gua­rigione dopo l’intervento chiururgico al quinto meta­tarso e tra una settimana po­trà anche rimprendere ad al­lenarsi. Per Mazzarri, che ie­ri ha ordinato la ripresa dei lavoro senza gli otto naziona­li, il recupero di Dzemaili per la gara con il Parma ma anche per i successivi impe­gni, è molto importante ai fi­ni di un avvicendamento a centrocampo.

LO SVIZZERO – Esentato dalla convocazione nella nazionale elvetica, Dzemaili si è giova­to delle cure del prof. Cano­nico, primario di chirurgia vascolare, alla seconda Uni­versità di Napoli. In un pri­mo momento, il pestone ri­mediato con il Chievo Vero­na sembra avesse procurato meno danni del previsto. In realtà, la situazione si è an­data a complicare perchè erano stati interessati i capil­lari. Ieri l’ex centrocampista del Parma ha ripreso a cor­rere senza accusare proble­mi. Ovviamente dovrà pro­cedere con molta cautela al­meno fino a domenica. Da lu­nedì, invece, si aggregherà al gruppo per riprendere la condizione atletica e render­si disponibile per la ripresa del campionato.

ALTRI RECUPERI – Ma la sosta servirà a Mazzarri ed al suo staff per recuperare altri due giocatori altrettanto impor­tani. Il primo è Lavezzi che ha dovuto giocare nonostan­te un problema al calcagno; il secondo è Gianluca Grava che dopo l’intervento non ha ancora recuperato appieno l’esplosività che gli era tipica negli anticipi e nei contrasti. Ieri Lavezzi, Grava, ed anche Dzemaili hanno svolto una tabella di lavoro personaliz­zata. E così faranno fino a sa­bato. Allenamenti differen­ziati (il Pocho con scarpette particolari), esercitazioni in palestra ed altro.

LUCARELLI E CHAVEZ – Anche l’ex livornese dovrà tenersi pronto in caso di stop per Pandev. Finora era rimasto ai margini ma ora dovrà ac­celerare. Idem per Chavezi perchè non ancora prontissi­mo sul piano atletico. Si pro­cederà da oggi con due sedu­te di allenamento al giorno ma mirate e con giocatori di­visi per gruppi.

La Redazione

A.S.

Fonte: Corriere dello Sport

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google