Ecco il curriculum di Callejon: carriera difficile fino alla chiamata di Benitez

Josè Maria Callejon Bueno nasce a Motril l’11 febbraio del 1987. Alto 178 centimetri per 73 chilogrammi entra nella cantera del Real Madrid che era poco più che un ragazzo (15 anni) insieme con il fratello Juan Miguel (chiamato Juanmi) e fa tutta la trafila fino ad arrivare ad esordire in Tercera Division nel 2006-2007. L’anno dopo viene promosso nel Real Madrid Castilla raccogliendo l’eredità di Alvaro Negredo passato all’Almeria. Josè Maria non si scompone e mette a segno ben 21 gol in 37 gare risultando l’attaccante più prolifico dei quattro gironi della Segunda B. E viene convocato per la nazionale Under 21 spagnola dove gioca quattro partite segnando un solo gol (al debutto, contro il Kazakistan). Di quella formazione, era l’unico a provenire dalla B. Nel 2008-2009 viene ceduto all’Espanyol per 1.2 milioni di euro ma si trova davanti Luis Garcia, Tamudo e Nenè e gioca solo a sprazzi. Ma gli anni successivi si mette in luce tanto da essere riacquistato dal Real Madrid per 5.5 milioni di euro. Anche qui deve faticare per conquistare spazio finché questa estate non arriva la chiamata del Napoli che lo preleva per 10 milioni di euro dietro input di Benitez.

Fonte: Corriere dello Sport.

La Redazione.

D.G.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.