El Pais Deportivo: “Vittoria della Celeste contro una grande avversaria”

Il portale uruguaiano analizza la vittoria della Celeste come una degna conclusione di un ottimo 2011, ma non risparmia complimenti all’Italia, definendola un avversaria di primo livello. Ecco l’articolo, in traduzione integrale, per Iamnaples.it:

Prosegue il buon momento per la “Celeste”. Vittoria contro la sempre difficile Italia per 1-0 con gol di Sebastian Fernandez. La partita era amichevole, eppure non sembrava.

L’Uruguay non poteva iniziare meglio. Alla prima azione si è salvato quando Mario Balotelli è sfuggito alla difesa ma concludendo male. Nella replica Martin Caceres è andato in fuga sulla fascia, crossando al centro e Sebastian Fernandez ha perfezionato in rete: 1-0 per la Celeste.

Poi l’Italia ha dominato la partita. Si è impossessata della palla, avanzando alla ricerca del pareggio. L’Uruguay si è ben difeso. E senza dubbio gli italiani sono stati sul punto di farcela. Muslera ha tolto parecchi palloni dalla porta. Un colpo di testa di Daniel Osvaldo è passato a pochi centimetri dal palo. La difesa uruguayana ha avuto il suo bel da fare con Balotelli, il quale comunque alla lunga ne è uscito alla grande.

L’Uruguay ha mantenuto il vantaggio ma non il possesso palla. L’Italia ha esercitato efficacemente il pressing ogni qualvolta la Celeste cercava di costruire gioco. Inoltre dopo il gol l’Uruguay non ha creato altre opportunità.

Nella seconda metà l’Italia ha continuato a tenere l’iniziativa, però l’Uruguay è riuscito ad appropriarsi del campo. Muslera ha continuato a salvare l’Uruguay, intanto la Celeste aveva in serbo il secondo. È stata una giocata del “Cebolla” Cristian Rodriguez sulla sinistra, convergendo al centro e Edinson Cavani ha concluso con la palla che è rimbalzata su Egidio Arevalo Rios. L’altra opportunità del giocatore di Salta è stato un centro che è riuscito a prendere di testa, ma che Buffon è riuscito a parare. Ciononostante le opportunità più limpide le ha avute l’Italia. Non è riuscita a pareggiare perché Muslera era in gran spolvero.

Nel finale, con  l’espulsione di Alvaro “Palito” Pereira l’Italia ha avuto un ultimo impeto però l’Uruguay si è mantenuto solido in difesa.

In conclusione la Celeste ha vinto con un’avversaria che è sempre difficile. E così è riuscita a saldare un debito pendente: vincere con una squadra europea di primo livello.

Fonte: El Pais Deportivo

La Redazione

Traduzione e adattamento a cura di Maria Villani

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.