Europa League, Lo Shakhtar potrà tornare a giocare le partite di coppa a Kharkiv

Decadenza legge marziale riapre le porte a stadio città ucraina

Lo Shakhtar Donetsk potrà tornare a giocare le partite di coppa nel suo stadio di Kharkiv dopo l’abrogazione della legge marziale. Lo ha deciso l’Uefa. Nell’ultima partita di Champions della fase a gironi contro il Lione, il club ucraino aveva dovuto ‘emigrare’ a Kiev a seguito dell’introduzione della legge marziale della durata di 30 giorni, applicata dopo l’ennesimo incidente tra la marina ucraina e quella russa nello stretto di Ker’, tra il Mar d’Azov e il Mar Nero il 25 novembre. Scaduto il termine, e di conseguenza il sistema di governo provvisorio, l’Uefa ha oggi fatto sapere che lo Shakhtar potrà ospitare i tedeschi dell’Eintracht di Francoforte a Kharkiv il prossimo 14 febbraio, per i sedicesimi di Europa League. Lo Shakhtar gioca le partite casalinghe a Kharkiv perché la città natale del club, Donetsk, è stata sotto il controllo dei Separatisti sostenuti dalla Russia dal 2014.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.