Europa League: Viktoria Plzen-Napoli, in casa dell’avversario

Sette giorni dopo il pesante 0-3 incassato dal Napoli al S. Paolo ecco la gara di ritorno per questi sedicesimi  di finale di Europa League. Alle 21.05 un brulicante Doosan Arena che si annuncia da tutto esaurito attenderà gli uomini di Mazzarri. Poco più di 12mila posti nella tana degli uomini di Vrba, un centinaio gli imperterriti seguaci che da Napoli hanno deciso di seguire la partita nonostante il brutto passivo dell’andata. E dire che già nella mattinata di venerdì scorso quasi tutti i voli verso Plzen erano stati cancellati, dato il carattere di “mission impossibile” per i partenopei nel passare il turno.

Si preannuncia dunque il pienone nello Stadion Města Plzně, denominazione antica dell’impianto sportivo di Plzen, nato nel 1955 e rinnovato quasi due anni fa. Un’anticipazione del caliente tifo ceco si è vista proprio giovedì scorso, con la presenza di quasi 700 persone a sostenere i loro beniamini. Quasi sembra si siano invertite le parti con quel “clima soporifero” denunciato da Mazzarri lo scorso giovedì e percepito come deludente anche dalla parte avversa: Non vedevo l’ora di giocare in uno stadio pieno, nella vera atmosfera italiana, invece sono rimasto sorpreso di quante poche persone siano intervenute” – ha dichiarato l’attaccante Bakos che aggiunge: “Per me ogni partita  in casa è un’autentica festa di calcio”.

Gongolano dunque nella città della birra, pregustando un passaggio di turno che appariva tutt’altro che scontato quando a dicembre ci fu il sorteggio che li abbinò agli azzurri. Intanto la squadra capitanata da Horvath è sempre stata un osso duro in questo 2012-2013;  a partire dal secondo turno ha dato filo da torcere a tutti, rimediando due sole sconfitte, innocue e di misura peraltro, ad opera di Lokeren e Atletico Madrid, che hanno preceduto a quota 13 arrivando primi nel girone eliminatorio.  Nel passaggio del turno dei suoi connazionali ci aveva creduto sin dal principio Petr Svancara, forte attaccante dello Zbrojovka Brno: “Non sono affatto sorpreso della vittoria per 3-0 a Napoli. Se poi il Viktoria ha sconfitto l’Atletico Madrid per me può addirittura vincere l’Europa League”. Spende poi parole di elogio per Vrba ed il suo collettivo: “Il mister poteva andare nella rappresentativa slovacca, invece è rimasto… poi sono in forma davvero tutti in squadra e  dopodomani sarà una sfida contro un avversario eccellente.”

Nonostante il vantaggio accumulato in forza dei tre gol segnati fuori casa i cechi predicano umiltà e si ostinano a non considerare la “pratica Napoli” come già archiviata, anzi. “Grande passo in avanti, certo, ma siamo solo a metà strada” – dichiara il capitano Horvath che ricorda i 20 minuti nel secondo tempo in cui gli azzurri hanno esercitato maggior pressione come “una fase in cui gestire la palla è stato molto difficile”. Kolar e Radim aggiungono quasi ad una voce: “Il Napoli non avrà nulla da perdere, non abbiamo alcuna intenzione di sottovalutarli, anche perché giocheranno molto offensivi.”  Sono parole che ricalcano in un certo qual modo le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa dal tecnico Vrba: “Non è detta l’ultima parola, dobbiamo tenere altissima la concentrazione.” Parole di circostanza? Non è da escludere, visto il grande senso di autoconsapevolezza dei boemi, che ora risultano sicuramente avvantaggiati dalla gara casalinga. E il clima di grande attesa è presente anche sui giornali; la testata Denik preannuncia con toni particolarmente entusiastici un regalo realizzato per tutti i tifosi proprio in occasione di giovedì: un poster gigante dei loro beniamini, insieme ad interviste ed informazioni speciali sulla gara. E il momento favorevole non si ferma alla prima squadra, ma estende anche ai giovani, vittoriosi sui pari età dello Slovacko per ben 4-0 nella giornata di ieri. Entusiasmo crescente anche per la Primavera dunque, proprio come sta accadendo anche in casa Napoli tra campionato e Coppa Italia. Vedremo presto questi giovani anche in Europa?

Maria Villani

Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.