Faustino Canè: “Il Napoli di Mazzarri va solo amato e sostenuto”

Nel corso di 91° minuto, programma in onda sulle frequenze di Radio Club 91, è intervenuto Faustino Canè, ex attaccante del Napoli. Ecco quanto sottolineato da Iamnaples.it:

“Questa squadra va rispettata e non criticata ed amata soprattutto in questi momenti. Non è una squadra pronta per certe situazioni importantissime. E’ un consiglio spassionato da chi è stato per 13 anni sui campi di gioco. Rimango male per l’atteggiamento che si hanno nei confronti di questa formazione. In 7 anni la società sta facendo vedere cose interessanti. Con un paio d’anni d’anticipo è arrivata ad un livello che nessuno s’aspettava. Quando i club vanno bene tanti salgono sul carro dei vincitori, quando il trend s’inverte molti pronti a criticare”.

Sulla partita di Cagliari, l’ex attaccante ha aggiunto che: “Lo scorso anno le avrebbe vinte, anche con fortuna. Ieri non è accaduto, ma in alcune azioni mancava l’uomo che sfruttasse l’ultimo passaggio. In particolare mi riferisco ad un’azione nel finale: sul cross di Maggio, in area, non c’era nessuno. Cavani forse meritava di riposare. Il club deve concentrarsi maggiormente sul campionato. E’ importante arrivare tra le prime 3 per tornare in Champions. Oggi in coppa il Napoli si trasforma, ma è un’esperienza che servirà per il futuro”.

I tanti infortuni? “Fanno parte del calderone del campionato. C’è gente che rivanga ancora Denis che è andato via due anni fa. Non bisogna tirarlo sempre in ballo. Oggi ci sono Mascara e Lucarelli”.

La Redazione
S.D. 

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google