Fenomeno Messi, terzo Pallone d’oro

Lionel Messi ha vinto il Pallone d’oro 2011. Il fantasista argentino del Barcellona, che porta a casa il terzo titolo consecutivo, ha così eguagliato l’ex nazionale francese e numero 10 della Juventus Michel Platini, attuale presidente dell’Uefa. Battuti Cristiano Ronaldo del Real Madrid e Xavi, compagni di squadra del Barça. «Voglio dividere questo premio con il mio compagno Xavi – ha subito detto il fantasista argentino – credo che anche tu meriti questo premio, è un piacere giocare con te». E subito dopo: «È un piacere enorme per me vincere il terzo Pallone d’oro, voglio ringraziare e dividere questo premio anche con la gente che mi ha votato, i giocatori, i compagni e i tecnici. Voglio in particolare ringraziare i miei compagni del Barcellona e della Nazionale argentina. Spero di vincere molte più cose con la Nazionale argentina e con il Barcellona. Tanto Xavi quanto gli altri sono fondamentali affinché io possa mettermi in evidenza. Ci aiutiamo a vicenda, e ci miglioriamo l’uno con l’altro. Sappiamo che facendo così arriveranno vittorie e titoli. Non è facile essere ammirati in tutto il mondo, ma è così e per questo dico che sono fondamentali i compagni di squadra».
Miglior tecnico Fifa è stato nominato Pep Guardiola. A lui e al suo Barcellona rende omaggio l’allenatore del Manchester United Sir Alex Ferguson, secondo classificato davanti a Josè Mourinho. Per lui la squadra di Guardiola «attualmente è imbattibile». Ferguson spiega che «a volte nel calcio devi alzare le mani e dire ”loro sono più forti di noi”. Non è un delitto né un segno di debolezza, ma solo un dato di fatto. Il Barcellona è semplicemente una squadra straordinaria, ed al momento appare imbattibile. Non vedo nessuno in grado di impedirgli di vincere un’altra Champions». Accanto a Ferguson c’è Guardiola, il quale ammette che il suo Barcellona «ha quasi dimenticato che la sconfitta fa parte dello sport». E poi aggiunge: «Dobbiamo convivere con il fatto che, vincendo così tanto, perdiamo la percezione del fatto che in partita ci sono degli avversari e che perdere fa parte dello sport, esiste la vittoria come la sconfitta».
Applausi al rivale Guardiola anche dall’allenatore del Real Madrid Josè Mourinho, assente a Zurigo perché impegnato oggi in una partita di Coppa del Re. «Mi avrebbe fatto piacere essere presente e fare le congratulazioni al vincitore, che io ritenevo dovesse essere Guardiola». È del brasiliano Neymar, asso 19enne del Santos, il gol più bello del 2011. È infatti lui il vincitore del premio Ferenc Puskas. Il «capolavoro» di Neymar risale al 7 luglio scorso, in Flamengo-Santos finita 5-4. Al premio Puskas concorrevano anche il bellissimo gol segnato in rovesciata da Wayne Rooney nel derby di Manchester del 2 febbraio ed il «sombrero» di Messi al portiere dell’Arsenal nella sfida dei quarti di Champions League giocata l’8 marzo. «Ringrazio Dio per questa conquista e per aver battuto due fuoriclasse di cui sono un grande ammiratore», è stato il commento di di un emozionato Neymar. Nel Pallone d’oro al femminile, il trofeo è andato alla 33enne Homare Sawa, che ha trascinato la nazionale nipponica al suo primo titolo iridato. Il suo successo ha impedito alla brasiliana Marta di vincere il suo sesto Pallone d’oro.
Un riconoscimento, infine, anche per il giocatore del Gubbio Simone Farina, premiato dal presidente della Fifa Blatter per aver denunciato un tentativo di combine per la partita di Coppa Italia con il Cesena. «Ci tengo a farti i complimenti per il tuo coraggio e la tua correttezza – le parole di Blatter -. Hai rifiutato la proposta che ti hanno fatto, sei un esempio per il futuro. Se ci sono dei giocatori come te che combattono contro questa mafia possiamo guardare con fiducia al futuro». Farina ha replicato: «Non è facile, ma bisogna trovare la forza di andare avanti nella vita. Vorrei ringraziare il presidente della Fifa, è un grande onore per me».

Fonte: Il Mattino

La Redazione

M.V.

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google