Ferlaino-Tanzi: l’Avellino salvo in nome di De Mita

Il club irpino passò nelle mani di Pierpaolo Marino

Buoni rapporti? Di più, molto si più. Quella tra Napoli e Parma è un’amicizia antica. Forte come forte era il legame tra Ferlaino e Tanzi, patron di due club che da allora a oggi hanno cambiato tutto. Amici e per tre stagioni addirittura soci e proprietari dell’Avellino calcio, quei due signori che non avevano bisogno di star troppo a parlare: due parole e accordo fatto.

Il deus ex machina – Così fu anche quando il potentissimo De Mita li chiamò per il salvataggio della squadra irpina, squadra della sua terra e dei suoi sentimenti di tifoso, lacerata da dissidi interni e a un passo dal tracollo finanziario. Anzi, fu proprio allora, alla fine degli anni Ottanta, che l’amicizia tra Ferlaino e Tanzi si saldò. Con la benedizione del leader della Democrazia Cristiana, infatti, i patron del Napoli e del Parma costituirono una nuova società: la “Green Sport”. A Tanzi (già attivo in Campania con una società di costruzioni e con la Parmalat che negli anni del dopo-terremoto a Nusco aveva inaugurato un nuovo stabilimento) il 60 per cento della società e il resto a Ferlaino. Così, rifinanziato, l’Avellino si mise – almeno temporaneamente – la crisi alle spalle e continuò la sua avventura in serie B con un nuovo presidente: Pier Paolo Marino.

Fonte: Corriere dello Sport
La Redazione
A.S.
Sartoria Italiana
Vesux
gestione sinistri

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.