FIFA, donne negli stadi in Iran e non solo per la nazionale: la proposta e il comunicato

La situazione è in divenire ma il cambiamento è in atto

La situazione è in divenire ma il cambiamento è in atto. Solo pochi giorni fa è arrivata quella che è stata definita una svolta epocale perché dopo 40 anni di attesa le donne potranno finalmente entrare negli stadi di calcio in Iran.

Una decisione storica ma allo stesso tempo parziale, perché l’apertura è ‘relegata’ soltanto alle partite della nazionale. Oggi però la FIFA ha diramato un nuovo comunicato con il quale è tornata sull’argomento, spiegando gli sviluppi di questi cambiamenti e ribadendo la necessità e la voglia che l’ingresso agli stadi per le donne non sia circoscritto solo alle partite della nazionale, bensì sia permesso per ogni partita di calcio.

Di seguito la nota ufficiale:

“Il 19 settembre una delegazione FIFA si è recata a Teheran per discutere le misure da adottare per permettere alle donne di assistere liberamente a partite di calcio in Iran. La delegazione, che è stata inoltre accolta da una rappresentativa della Confederazione asiatica di Football, ha incontrato il vice ministro dello sport e politiche giovanili ed una rappresentanza della FFIRI (Federazione della Repubblica Islamica dell’Iran) concentrandosi sulle relazioni internazionali, sicurezza e questioni relative alla vendita dei biglietti. 

La delegazione FIFA, inoltre, ha visitato lo stadio Azadi di Teheran, impianto in cui il prossimo 10 ottobre le nazionali di calcio di Iran e Cambogia giocheranno una gara valida per le qualificazioni del Mondiale del 2022 in Qatar.

Durante questi dialoghi produttivi, la FIFA ha ribadito la sua ferma e chiara posizione che alle donne deve essere permesso entrare negli stadi e assistere alle partite di calcio liberamente e che il numero di donne all’interno dell’impianto sia determinato in base alle richieste, risultanti dalla vendita dei biglietti. 

L’ispezione nello stadio Azadi ha mostrato che non ci sono ostacoli degni di nota a queste misure che possono essere applicate a partire dalla gara del 10 ottobre. 

Nel rispetto di quanto riportato finora, la delegazione FIFA ha anche discusso delle procedure di rilascio dei biglietti d’ingresso, in quanto procedure operative che è richiesto siano in linea con i regolamenti FIFA. 

Inoltre, la FIFA annuncia che collaborerà con la FFIRI per sviluppare un protocollo operativo per le gare del campionato iraniano, affinché possano essere aperte anche alle donne. La FIFA si manterrà in stretto contatto con la FFIRI e le relative entità governative per apportare e implementare questi importanti cambiamenti in linea con il regolamento FIFA. 

La posizione è ferma e chiara: le donne devono avere la possibilità di accedere agli stadi in Iran. Per tutte le partite di calcio”. 

fonte: gianlucadimarzio.com

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.