Gasperini commenta la Panchina d’Oro: “Traguardo da condividere con lo staff. Firenze? Abbiamo tutti esagerato…”

"Credo che lo Scudetto, mai come quest'anno, sia aperto"

Insignito del premio Panchina d’Oro per la scorsa stagione, Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, ha rilasciato alcune dichiarazioni a margine della premiazione:

“Quando arriva un premio va bene così, in altre situazioni ci sono arrivato vicino, sia con il Genoa che con l’Atalanta. Sono contento perché è un premio che arriva dai colleghi allenatori.

Ha parlato di Bergamo come un esempio per il calcio: in vista di Fiorentina-Atalanta si sente di lanciare un messaggio dopo le polemiche della Coppa Italia?
“Assolutamente sì, a volte si danno e si prendono. Nell’ultima si è esagerato, da parte di tutti, me compreso. Per quanto mi riguarda si riparte da zero, è una partita di calcio fra due squadre che giocano bene. Speriamo in una bella partita”.

Ha parlato con Commisso?
“No, ma non è un problema. Sabato sarà una partita importante per entrambe le squadre, ognuno ha i propri obiettivi, faremo di tutto – al meglio delle nostre possibilità – per vincere”.

Fra due settimane c’è la Champions.
“È sicuramente un obiettivo, il Valencia è importante, lo sta dimostrando in campionato. Per noi i quarti di finale sarebbero un risultato incredibile. Forse è la squadra migliore che potessimo incontrare nel lotto, ma non dobbiamo sottovalutare”.

Il secondo posto è andato a Mihajlovic.
“Lui sta vincendo e vincerà di sicuro una partita molto più importante di un evento sportivo. Una battaglia in cui ha dato l’esempio a tante persone nella sua stessa situazione, facendolo nel modo migliore”.

Lo ha votato?
“No, D’Aversa. Ha fatto bene al suo primo anno in Serie A, non può vincere lo Scudetto”.

Perché ha vinto il premio Gian Piero Gasperini?
“Per quello che ha fatto l’Atalanta, è un qualcosa di condiviso. Soprattutto l’anno scorso abbiamo raggiunto traguardi che, per una squadra di provincia, era difficile raggiungerlo”.

La Juventus vincerà il campionato sicuramente?
“Credo che lo Scudetto, mai come quest’anno, sia aperto. La Juve è favorita, ma Lazio e Inter… se si arriva in là, con le cose ancora così, può succedere di tutto. Questo è un campionato equilibrato, difficile, lo sarà anche di più nel girone di ritorno. La classifica, le partite saranno più complicate. Noi non riusciamo sempre ad avere una continuità, otto giorni fa abbiamo vinto contro il Torino, abbiamo imposto due stop a Parma e Milan, non sempre si vince”.

Per la Champions è una questione fra voi e la Roma?
“Ci sono ancora troppe partite, possono rientrare Milan e Napoli, così come tutte quelle a distanza raggiungibile

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.