Gazzetta – Milan, l’Uefa detta il futuro: Gattuso traghettatore, Conte e Ancelotti i grandi obiettivi

Il futuro del club rossonero passa dal fair play e dal debito da rifinanziare

Un mese per capire in quale direzione andrà il Milan l’anno prossimo: sia in società che in panchina. Rino Gattuso ha il compito di risollevare le sorti in campo, ma in parallelo l’a.d. Marco Fassone sta giocando una partita altrettanto importante a Nyon e a Londra. Dalla Svizzera s’aspetta il responso dell’Uefa sul voluntary agreement, mentre nella capitale inglese è alla stretta finale la trattativa in esclusiva con Highbridge per rifinanziare su 5 anni il debito di 303 milioni con Elliott in scadenza tra soli 11 mesi. L’Uefa e il fondo inglese daranno il verdetto prima di Natale e il successo (o meno) di questa doppia operazione inciderà in maniera significativa sulla strategia societaria per l’allenatore. E non solo. Se la commissione sul Fair-play finanziario dovesse imporre i paletti del settlement agreement, infatti, la capacità di spesa del Milan verrebbe ridotta in maniera sostanziale. Tanto più se sulla questione finanziaria dovessero (malauguratamente) presentarsi nuovi ostacoli.

Non è un mistero che Fassone e Mirabelli si siano mossi per ottenere il sì di Antonio Conte e Carlo Ancelotti ancor prima di decidere il rinnovo di Vincenzo Montella. Cioè nella scorsa primavera. Quei contatti non sono stati mai interrotti e Gattuso è il primo a sapere che in via Aldo Rossi c’è tanta stima per lui, ma anche la latente ambizione di affidare la guida tecnica ad un big. In sostanza la missione di salvatore della patria non comporta investiture a lungo termine. Anche perché in questa fase tutto il Milan deve un po’ vivere alla giornata. I programmi della prossima stagione, infatti, non sono legati solo ai successi tecnici, ma anche all’assetto del club.

Lo stesso tecnico del Chelsea in un recente colloquio con i vertici rossoneri ha lasciato la porta aperta ad un impegno futuro, ma con la stessa chiarezza s’è tenuto libero sino alla prossima primavera. L’allenatore leccese accarezza l’idea di tornare in Serie A e vede di buon occhio il progetto-giovani dei rossoneri. Tuttavia intende conoscere quali saranno gli sviluppi sul fronte societario. Non è tanto la partecipazione alla Champions a tenerlo in ansia, quanto la possibilità effettiva di fare nuovi investimenti. E questa considerazione vale anche per Carlo Ancelotti: anche lui alla finestra per la prossima stagione.
A questo punto della stagione non è da escludere che il Milan di Ringhio possa ritagliarsi un posto in Europa League, visto che la rincorsa-Champions ha i contorni del miracolo. Per la bandiera rossonera potrebbe anche realizzarsi una situazione intermedia, se riuscisse in ogni caso a riportare la squadra in Europa. Con la società obbligata a spendere solo il minimo indispensabile, gli allenatori di grido potrebbero anche voltarle le spalle. E in tal caso Ringhio potrebbe anche guadagnarsi sul campo la conferma.
In definitiva è presto per indicare una strada piuttosto che un’altra. In questa fase (è il caso di dirlo) i primi tifosi di Gattuso sono proprio Fassone e Mirabelli, i protagonisti della stagione di Mister Li. Nulla di più facile, insomma, che tra qualche mese anche il loro operato possa essere messo in discussione. Molto dipenderà da chi batterà le carte tra Hong Kong, Milano e Londra.
Fonte: Gazzetta
Sartoria Italiana
Vesux

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.