GRAFICO – Shakhtar Donetsk-Napoli: Sarri lancia Milik, a centrocampo si va verso la coppia Zielinski-Diawara

GRAFICO – Shakhtar Donetsk-Napoli: Sarri lancia Milik, a centrocampo si va verso la coppia Zielinski-Diawara

Superato il Nizza ai play-off, il Napoli si gode l’inizio dei gironi di Champions League. Come un anno fa, si comincia in Ucraina, stavolta contro lo Shakhtar Donetsk, formazione per caratteristiche molto diversa dalla Dinamo Kiev, che esprime la cultura dell’Est con grande attenzione alla fisicità e al ritmo. Lo Shakhtar ha l’identità del “calcio bailado”, è la scuola dove si sono formati William, Fernardinho, Douglas Costa e Luiz Adriano ed oggi ha otto brasiliani in organico: Ismaily, Marcio Azevedo, Fred, Marlos, Dentinho, Alan Patrick, Bernard, Taison. Con l’allenatore Paulo Fonseca, anche dopo l’era Lucescu, lo Shakhtar ha conservato la mentalità del calcio propositivo, di cercare di fare sempre la partita e lo farà anche stasera contro il Napoli. La formazione ucraina scenderà in campo con il classico 4-2-3-1, come annunciato dallo stesso Fonseca in conferenza stampa, non cambierà modulo. Il portiere è Pyatov, in difesa da destra a sinistra il capitano Srna, Rakitsky, Ordets e Ismaily, Stepanenko e Fred a centrocampo e Marlos, Kovalenko e Bernard alle spalle di Facundo Ferreyra. Taison potrebbe essere l’arma dalla panchina per dare un cambio agli esterni d’attacco a gara in corso.

“Qualcuno lo cambieremo”, ha affermato Sarri e probabilmente le modifiche riguarderanno soprattutto il centrocampo. Jorginho potrebbe dare spazio a Diawara che nel gioco delle coppie è stato schierato soprattutto con Zielinski. Nelle diciannove volte in cui Sarri ha schierato l’ex Bologna dal primo minuto, sulla zona destra della mediana è stato schierato tredici volte Zielinski, cinque Allan (l’ultima volta nella sconfitta interna contro il Real Madrid) ed una sola Rog. Hamsik non si tocca, l’ha ribadito Sarri: “E’ un calciatore insostituibile, ha caratteristiche uniche. Viene sostituito tutte le partite perché è l’unico modo per farlo riposare. quando un calciatore come Marek ha un momento difficile, io lo faccio giocare anche di più, poiché so che lui dopo mi darà il 101%”.

In porta ci sarà naturalmente Reina, la difesa sarà formata da Hysaj, Albiol, Koulibaly e Ghoulam. Le condizioni di Chiriches potrebbero spingere Sarri a portare in panchina Maksimovic, Giaccherini, Ounas e Mario Rui dovrebbero finire in tribuna per far spazio tra le riserve a Sepe, Maggio, Allan, Jorginho e Rog oltre al difensore serbo.

Ciro Troise


Ha conseguito con lode la Laurea Magistrale in “Televisione, Cinema e New Media” presso l’Università IULM di Milano, dopo il percorso triennale di studi concluso con la lode a Napoli al Corso di Laurea “Culture Digitali e delle Comunicazioni” all’Università Federico II. Editorialista de “Il Corriere del Pallone”, è giornalista pubblicista da Gennaio 2010. Lavora nell’Ufficio Comunicazione di Reach Italia Onlus.

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google