Hamsik: “Io e il Napoli insieme per vincere”

Per lo slovacco lo scudetto è stati perso al San Paolo

L’arrivo al Napoli, l’avventura azzurra, il futuro: Marek Hamsik si confessa in una lunga intervista al sito internet della Fifa. «Avevo 19 anni quando sono arrivato al Napoli. Nessuno mi conosceva, ma il club non ha esitato a darmi una chance. Per sei stagioni siamo cresciuti insieme. Possiamo arrivare ancora più in alto. Sto bene qui e voglio continuare a crescere con il Napoli».

LE SUE CARATTERISTICHE 
– Quando gli si chiede quale è la sua caratteristica principale risponde: «Cerco sempre il gol, sono sempre alla ricerca di un varco. Ma, soprattutto, mi piace quello che faccio, mi diverto a giocare. La mia posizione ideale? Mi adatto, veramente non ho preferenze. Posso agire in un tridente oppure dietro a due punte».

NEDVED E GLI ALTRI 
– Nedved l’ha nominato suo erede: «Anche a lui piaceva lavorare duro a centrocampo e spesso segnava. Però a me piacciono anche altri giocatori come Lampard, Gerrard e Zidane».

LO SCUDETTO 
– La Juve ha vinto lo scudetto anche quest’anno, il Napoli ha molti rimpianti: «Abbiamo lasciato punti in partite che potevamo facilmente vincere. Stranamente, la maggior parte in casa come con Torino, Bologna e Samp. E’ stato proprio al San Paolo che il nostro sogno scudetto è sfumato».

I MONDIALI 
– Hamsik sta pensando anche i Mondiali in Brasile con la sua Slovacchia: «Per mettere al sicuro la qualificazione, dobbiamo fare sei punti nei prossimi tre match. La nostra forza è il grande numero di giovani talenti, che potranno giocare assieme ancora per tanti anni. Ma per questo pecchiamo anche un po’ di esperienza»

TAGLIO DI CAPELLI 
– Napoli lo adora: «So di essere un idolo per tanti bambini a Napoli e che le loro madri non sono molto felici per il mio taglio di capelli! – scherza Hamsik – Ma voglio essere un esempio per loro, non solo in campo ma anche fuori».

Fonte: Corriere dello Sport

La Redazione

A.S.


Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.