Heynckes soddisfatto: «Ma avremmo meritato di vincere»

All’esterno quasi tremila tifosi festanti, nel ventre del San Paolo invece i tedeschi sono soddisfatti solo a metà. Lo è più di tutti lo scafato allenatore Jupp Heynckes, lo stesso tecnico che nel 1989 con un altro Bayern uscì sconfitto dal San Paolo contro il Napoli di Maradona. «Sono soddisfatto, perché è stata una gara che abbiamo controllato bene sino all’1-1. Credo che avremmo meritato di vincere, comunque sono contento del pareggio e non rimprovero nulla ai miei giocatori». Il tecnico dribbla il giudizio sull’arbitro, non quello sul Napoli e sul San Paolo:

«Non ho visto l’episodio del fallo da rigore per noi, né mi sbilancio su chi passerà tra Napoli e Manchester City insieme a noi. Di certo in questa gara ha avuto un ruolo molto importante il pubblico che ha trascinato la squadra».


Il più diplomatico, ma probabilmente anche più oggettivo, è Karl-Heinz Rummenigge, il plenipotenziario del Bayern Monaco, ex attaccante dell’Inter negli anni ’80.

«È stata una partita molto combattuta e molto intensa, il pareggio è giusto e ci fa comunque comodo. Siamo fiduciosi, pensiamo di poter ottenere la qualificazione nelle prossime due partite: con due vittorie è fatta».

Il dirigente bavarese ha parole di elogio per il Napoli.

“È un’ottima squadra, ha ottime doti in tutte le parti del campo, con buone individualità. Se devo fare un nome”

afferma Rummenigge  

“Dico Inler, mi è piaciuto particolarmente. Devo dire che anche Lavezzi in attacco è molto bravo, ma tutti gli azzurri meritano gli elogi».

In generale l’ex bomber della Nazionale tedesca sancisce a distanza la stima reciproca con la dirigenza partenopea ed in particolare con De Laurentiis.

«Il Napoli è rinato ed è tornato un grande club, merito sicuramente della società che ha lavorato molto bene, complimenti».

Infine sulle chances di qualificazione degli azzurri.

«È ancora tutto aperto, anche per noi e quindi anche per il Napoli. Non dimentichiamo che siamo appena a metà delle giornate del girone, ci sono altre tre partite e il Napoli ha possibilità molto concrete di qualificazione».

Infine una domanda sul discusso arbitraggio di Benqeruenca.

“Non commento gli episodi arbitrali”

 ribatte in modo garbato ma fermo

“Ribadisco solo che il pareggio è giusto”.

Molto meno equilibrato è il giudizio del capitano del Bayern Schweinsteiger:

«Dopo che il direttore di gara ci ha concesso il rigore ha scelto una linea di direzione molto politica, diplomatica».

Poi sulla partita:

«Abbiamo giocato una buona gara e avremmo meritato di vincere. Non dimentichiamo le tante occasioni da rete che abbiamo creato e non sfruttato nel modo migliore. In ogni caso è stato un buon punto, utile per la qualificazione».

In mixed zone anche l’autore del gol Toni Kroos.

«Peccato non aver segnato il rigore  avremmo meritato di vincere, anche se il Napoli ha dimostrato di essere un’ottima squadra. In ogni caso continuiamo a tenere la prima posizione del girone».

Arriva anche il portiere dei tedeschi Neur, che ha perso l’imbattibilità dopo oltre 1100 minuti:

«Prima o poi doveva capitare, l’importante è aver disputato una buona gara. Per le occasioni che abbiamo creato avremmo meritato forse di vincere, comunque conquistare un punto in campo difficile come il San Paolo non era facile. Siamo abbastanza soddisfatti».

 

La Redazione

A.S.

Fonte: Il Mattino

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google