Il Campania abbandona il «Collana»

Il Campania abbandona il «Collana»

Il Campania lascia il Collana e giocherà le ultime partite del campionato di serie D sul campo federale «Barassi». L’annuncio del presidente De Micco  dopo il ko con l’Ischia: «Abbiamo giocato l’ennesima partita a porte chiuse. Voglio chiarire un aspetto fondamentale: l’unica vittima di questa vicenda è il Campania. Non lo è stata di certo l’Ischia, solo perché non sono venuti 150 spettatori. Io non mi permetto di commentare la decisione presa dalle autorità competenti perché quando si tratta di ordine pubblico tutte le persone intelligenti dovrebbero stare in silenzio ed accettare quello che è un provvedimento di un prefetto. Io lo accetto perché sull’ordine pubblico non bisogna mai mettere parola, ci sono persone competenti che sanno ciò che devono fare. I ribadisco, però, che l’unica vittima di questa situazione è il Ctl Campania e nessun altro. Il Campania è vittima perché gioca un intero campionato senza il proprio pubblico ma non perché non ce l’abbia, l’anno scorso al Dietro la Vigna di Piscinola media di 400 spettatori, ma perché la città di Napoli non ha purtroppo una struttura adatta tale da consentire ad una squadra di serie D di affrontare normalmente un campionato di calcio. Io ne prendo atto e ringrazio l’amministrazione comunale, l’assessore Tommasielli e sindaco De Magistris, perché ha fatto di tutto affinchè il Campania potesse giocare al Collana. Da oggi in poi, però, si volta pagina: il Campania continuerà a giocare le partite casalinghe al Barassi, sempre a porte chiuse: al termine del torneo, così, avremo giocato 34 partite tutte in trasferta».

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.


La redazione di IamNaples.it

Gestione Sinistri Caterino
Wincatchers


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google