Il Domani dello Sport – Dodo Sormani: “Sarete orgogliosi di noi”

In occasione della prima edizione del quotidiano sportivo “Il Domani dello Sport” NAPOLI, ai lettori di iamnaples.it proponiamouna interessante intervista fatta a Dodo Sormani, ecco quanto sottolineato:

Napoli è un po’ casa sua. Ci giocava suo padre Angelo e lui calcisticamente ci è cresciuto. La primavera con Mariolino Corso è stato il suo trampolino verso una buona carriera da centrocampista. Lui è Adolfo Sormani, 46 anni. Nella Primavera azzurra ci è tornato, stavolta, però è sul ponte di comando. Allenatore ma anche coordinatore tecnico di tutti gli allenatore delle giovanili. La scugnizzeria per intendersi. Questo il nome scelto da Aurelio de Laurentiis dopo il sondaggio di radio Marte, l’emittente ufficiale.

 

Partiamo proprio da scugnizzeria. Le piace?

“Assolutamente si. Il  presidente non poteva scegliere termine migliore. Rappresenta l’essenza del nostro lavoro con i ragazzi”.

Ce lo spieghi.

“Innanzitutto vorrei fare una precisazione. Finora i risultati raggiunti sono stati ottimi. Cercheremo di migliorarli”.

Come?

“Tutti i ragazzi devono parlare lo stesso linguaggio tecnico. Saremo funzionali alla prima squadra e cercheremo di proporre bel calcio senza dimenticare tutti i sacrifici e le rinunce che chi vuole praticare questo sport a certi livelli deve fare. Ho un mio  motto: divertiamoci soffrendo. Ovviamente pretendo anche determinati atteggiamenti”.

Quali?

“Non dobbiamo mai dimenticare che rappresentiamo Napoli in giro per l’Italia. Bisogna essere fieri e orgogliosi di ciò. Questa maglia vale tantissimo, quindi và onorata anche con i nostri comportamenti anche fuori dal campo “.

Anche il settore giovanile ha il suo decalogo comportamentale?

“Assolutamente si. I ragazzi si sono dati delle regole da rispettare e lo faranno. Ne sono assolutamente convinto, li ho responsabilizzati. Siamo napoletani, quindi  meglio degli altri e lo dobbiamo dimostrare anche dal punto di vista etico e morale. Si diventa prima grandi uomini, poi grandi calciatori. Saremo un veicolo di pubblicità positiva per Napoli”.

Passiamo al lato agonistico

“Ogni squadra è al servizio del bene comune che è il Napoli. Il nostro primo obbiettivo è quello di far crescere giocatori per aiutare la prima squadra”.

La prima riunione con gli allenatori dei vivai si è già svolta. Impressioni?

“Ci stiamo conoscendo meglio. C’è grande entusiasmo. De Laurentiis ha intenzione di costruire un centro per le giovanili”.

Quanto sarà importante?

“Moltissimo. Noi ovviamente speriamo che l’opera possa essere a disposizione il più presto possibile. Seguo con interesse gli sviluppi della vicenda. Comunque la disgregazione già  non c’è più. La primavera si allena a Castelvolturno. Gli Allievi nazionali, quelli regionali, i Giovanissimi e la Berretti lavoreranno tutte al Kennedy. Credo sia fondamentale, ogni formazione dovrà parlare la stessa lingua dal punto di vista calcistico”.

Quali sono le prospettive di queste squadre?

“Sono tutte molto interessanti, ci sono delle potenzialità che cercheremo di sfruttare”.

Quale è il suo prossimo obbiettivo?

“Diventare l’interlocutore privilegiato di tutte le scuole calcio della Campania. Rappresentano un bacino inesauribile. Si devono fidare di noi e considerare il Napoli indispensabile per la loro crescita. Conquisteremo la loro fiducia e lo dimostreremo in questi mesi”.

In Italia, lo straniero è ormai di moda anche nel vivaio. Lei cosa ne pensa?

“Pensiamo inizialmente a sfruttare le potenzialità della Campania, poi ci occuperemo anche di ragazzi di altri paesi. La base l’abbiamo a casa nostra, poi ovviamente allargheremo i confini”.

Le va di parlare di qualche talento? Tipo Insigne?

“Di solito non lo faccio. Su Roberto posso dire che ha delle opportunità ma deve restare umile e non sentirsi arrivato. Il discorso vale per tutti”.

 

La Redazione

A.S.

 Fonte: Il Domani dello Sport (Napoli)

 

 

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.