Il j’accuse di Hamsik: «Scusa Napoli. I nostri tifosi non meritano questo inizio»

Scusa, Napoli. «Perché i nostri grandi tifosi non meritano tutto questo». In piedi: parole di capitano vero, quelle di Marek Hamsik. Parole che non appartengono al calcese e neanche al politichese, e che anzi, senza mezzi termini, mettono gli azzurri di fronte alle proprie responsabilità al cospetto del popolo deluso, amareggiato e fin troppo gelido per essere vero. Proprio come l’inizio di stagione del Napoli: «E ora, battiamo il Sassuolo e rialziamo la testa». E la cresta.

PIEDE SBAGLIATO. E allora, il discorso del re di Slovacchia. Un j’Accuse online, diffuso attraverso il sito web ufficiale personale, che non ammette repliche e che, nell’ordine, rifiuta seccamente: alibi, diplomazia e formule tipiche dei momenti di crisi. Al diavolo il fioretto e via di sciabola: “Fallisce il Napoli”. L’apertura del resoconto in stile giornalistico del 3-3 con il Palermo, pubblicato ieri in rete, è proprio questa. E a seguire, le parole di Hamsik: «In questa nuova stagione abbiamo cominciato il campionato con il piede sbagliato: finora, dopo quattro giornate, abbiamo collezionato soltanto quattro punti». Neanche una grinza. Soprattutto se, con tutto il rispetto possibile, gli avversari affrontati in serie sono Genoa (unica vittoria); Chievo (ko al San Paolo); Udinese (ko in trasferta); Palermo (pareggio al San Paolo). No, non possono essere loro, a complicare la vita di una squadra che aspira allo scudetto.

PERDONATECI. Prologo nudo e crudo e poi una frase che racchiude tutta la consapevolezza e la responsabilità di Hamsik. Il capitano e dunque portavoce del Napoli: «Quattro punti sono pochi. E i nostri grandi tifosi non lo meritano: abbiamo bisogno di migliorare. E credo che il modo migliore sia vincere con il Sassuolo». Gente, questo è parlare: apprezzabili davvero, i concetti di Hamsik. Encomiabili la sua onestà e la sincerità. Tra l’altro, il tutto suona un po’ come appello. Una cosa del tipo: cara Napoli, sappiamo di non aver brillato ma ce la stiamo mettendo tutta. E tutto sarebbe molto più facile se, già alla prossima con il Torino, il San Paolo tornasse a tremare di sostegno e passione.

ANNIVERSARIO AMARO. Hanno fatto male, i 18mila del mercoledì con il Palermo; ed è soprattutto il clima gelido esploso molto prima dell’inverno, ad aver colpito la squadra. Hamsik e compagni, però, sanno perfettamente che «quattro punti sono pochi» e poi di aver «bisogno di migliorare». E anche Marek, tra l’altro, è a caccia di gloria personale dopo un periodo decisamente sfortunato che lo tiene fermo a quota zero (gol) in campionato: traversa piena con lo Sparta e traversa scheggiata con il Palermo. Un legno piantato nel cuore di un anniversario molto prestigioso: quella giocata mercoledì a Fuorigrotta con i rosanero, infatti, è stata la partita numero 250 del capitano azzurro in Serie A. Per la precisione, Hamsik esordì nell’olimpo d’Italia con la maglia del Brescia, a Verona con il Chievo, il 30 marzo 2005: le altre 249, invece, sono tutte made in Naples.

IN PISTA . Domani, nell’anticipo delle 12.30 in programma a Reggio Emilia con il Sassuolo, lo slovacco farà 251 dal primo minuto: toccherà ancora a lui, infatti, sostenere Higuain insieme con Insigne e Callejon nel tris di trequarti. E, soprattutto, toccherà a lui guidare la squadra fuori dal tunnel da vero capitano: «Una vittoria è il modo migliore per riuscirci». Sarebbe davvero un ottimo inizio.

Fonte: Corriere dello Sport

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.