Il Mattino – Giaccherini è pronto, a Palermo potrebbe esserci il suo esordio

Il Mattino – Giaccherini è pronto, a Palermo potrebbe esserci il suo esordio

Emanuele Giaccherini finalmente è pronto per il suo debutto e ha dovuto attendere quasi un mese e mezzo per poter vivere questo momento: difficilmente avrà una maglia da titolare, ma a Palermo, 45 giorni passati a sgobbare, andrà almeno in panchina. Lui, d’altronde, è il vice di tutti, mica solo di Callejon: a sua versatilità gli consente di poter giostrare da interno di centrocampo o da esterno d’attacco. Una manna che torni disponibile per Sarri, anche perché le 7 gare in 22 giorni costringono il tecnico azzurro a mettere da parte i suoi titolarissimi e e a dar spazio a quelli come il Giak. Una estate incredibile, non c’è che dire: l’Europeo con l’Italia, l’addio al Bologna, l’approdo al Napoli e l’infortunio durante uno dei primissimi allenamenti a Dimaro. Per lui, in tutto, sedici minuti di partita-amichevole con l’Entella, a Trento. Dopo aver giocato 120 minuti contro la Germania. «È pronto, prontissimo. Sta bene ed è carico. Non so se giocherà, l’ho appena sentito e mi ha detto: Qui per mettere piede in campo devi stare al 110 per cento perché il livello è altissimo. Ma io non vedo l’ora di giocare». Furio Valcareggi, figlio dell’ex ct della Nazionale, è da sempre legato a questo ragazzo di 31 anni che ogni volta sembra dover ricominciare da zero. «È un gregario? Non credo… lui ha detto di sì al Napoli perché vuole giocare e vuole dare un contributo a un progetto che considera straordinario. Spero che a Palermo possa già iniziare ufficialmente la sua avventura con la nuova squadra».


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google