Il Mattino – Il ritorno della nazionale nel progetto del San Paolo

 De Laurentiis ha sottoposto al sindaco De Magistris il progetto per il restyling del San Paolo, costruito nel 1959 e ristrutturato prima dei Mondiali del 1990. Struttura carente in più punti, come rilevato dal Comune, dal Napoli e dalle commissioni che devono verificare la sicurezza degli impianti. Questo è il futuro. Intanto, bisognerebbe cercare di riaprire le porte dello stadio alla Nazionale, che ha giocato per l’ultima volta a Fuorigrotta cinque anni fa, quando gli azzurri campioni del mondo – passati dopo Calciopoli dalla guida di Lippi a quella di Donadoni – pareggiarono con la Lituania nel girone delle qualificazioni agli Europei.
Napoli ha perso l’occasione di ospitare l’amichevole tra l’Italia e la Spagna mundial il 10 agosto, dirottata a Bari. Negato il San Paolo per «lavori di ristrutturazione», anche se proprio in quei giorni la squadra di Mazzarri giocò due amichevoli sul suo campo. C’era un’altra chance, quella del 15 novembre: l’Italia di Prandelli (ieri ha spedito al San Paolo il suo vice bacolese Di Palma, preparatore dei portieri) contro l’Uruguay di Cavani e Gargano fresco vincitore della Coppa America. Ma la Federcalcio nei prossimi giorni ufficializzerà Roma come sede della prestigiosa amichevole, perché nella capitale l’Italia non gioca dal 2006 e quella sera sarà organizzata la celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia e dei 100 anni della maglia azzurra, forse alla presenza del capo dello Stato, Napolitano. Sarebbe questa, almeno, la spiegazione data dal presidente federale Abete al sindaco di Salerno, De Luca, che avrebbe voluto ospitare la partita all’Arechi. Il San Paolo avrà altre occasioni per ospitare la Nazionale nel 2012, tra match per le qualificazioni ai Mondiali e amichevoli: ad esempio, quella prestigiosa contro la Francia di Blanc, difensore del Napoli di Ranieri vent’anni fa.
Il Napoli è rientrato nel club Italia con due suoi prestigiosi rappresentanti. Maggio è utilizzato da titolare (terzino destro) dal ct, che ha richiamato anche De Sanctis dopo l’infortunio di Viviano: sarà uno dei due vice di Buffon. Che l’11 ottobre, in occasione della partita contro l’Irlanda a Pescara, sarà premiato insieme con altri tre campioni della Nazionale. Cannavaro, Zoff e Maldini, come il portiere della Juve, hanno superato quota 100 presenze nel club Italia. Fabio, capitano della Nazionale mondiale, è arrivato a 136 «caps», ultima amara presenza a Johannesburg nella partita contro la Slovacchia di Hamsik, quando si chiuse l’avventura nella Coppa 2010. Cannavaro, che il 9 luglio scorso (giorno della finale Italia-Francia a Berlino) ha annunciato l’addio al calcio, torna in campo per una celebrazione organizzata dalla Figc e dall’Uefa.

La Redazione

A.S.

Fonte: Il Mattino

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.