Il Mattino – Napoli, il basket ricomincia dalla BpMed

 Napoli, riecco il basket. Lo sport che prova a mettersi alle spalle le disavventure degli ultimi anni e a ripartire dalla Divisione Nazionale A con la BpMed che stasera alle 18 gioca il suo primo match del campionato al Palabarbuto contro un’altra decaduta come Pavia, anche se assai meno nobile. Il vero test però è sugli spalti, più che in campo. La presenza dei tifosi nelle amichevoli finora non è stata infatti pari alle aspettative del presidente Salvatore Calise. Ma ora qualcosa si muove. Su Facebook in una settimana i fan del gruppo azzurro sono quasi raddoppiati, toccando quota 1500 e oggi ci si aspetta un buon colpo d’occhio sulle tribune. Le previsioni sono di 800-1000 spettatori, considerando i 400 abbonati e gli ultrà della curva. E sarebbe davvero un buon inizio.
E la passione prenderebbe ulteriore quota in caso di un avvio di stagione scoppiettante, con una serie di vittorie, così come accadde in serie B alla Npn guidata da Massimo Massaro, poi fu costretta a fermarsi dopo tre mesi per problemi economici.

 «I prezzi dei biglietti sono popolarissimi e i ragazzi fino a 14 anni entrano gratis. Sono sicuro che chi verrà non se ne pentirà»

 è l’appello di Calise.

“Giocare a Napoli è tutta un’altra storia”

 spiega invece il fromboliere argentino amico di Maradona, Bernardo Musso 

“Alle spalle c’è una tradizione importantissima e la città potrebbe tornare a innamorarsi del basket. Ora tocca a noi riconquistare l’affetto dei tifosi e la fiducia di una città troppe volte tradita dal basket. Siamo pronti, l’ultima amichevole un po’ zoppicante non inganni, eravamo stanchi e carichi di lavoro. Ora stiamo bene e vogliamo partire forte. Non dimenticate che in precampionato abbiamo 8 vittorie nel carniere e nessuna sconfitta. Se poi vedremo sugli spalti tanti tifosi la nostra carica sarà raddoppiata. Pavia? Tutte le avversarie vanno rispettate ma noi sappiamo bene che all’esordio in casa non dobbiamo perdere: giocheremo come in una finale-scudetto». Il gaucho, principale terminale offensivo, non soffre la pressione: «Mi piace avere responsabilità, ma la nostra è una squadra in cui tutti possono diventare protagonisti”.

Il team guidato da Maurizio Bartocci sarà al completo dopo i rientri di Gatti e Iannilli:

«Sicuramente c’è tanta emozione. Da un lato perché è la prima di campionato, dall’altro perché a Fuorigrotta in passato ho vissuto emozioni indimenticabili, e riviverle me le farà sentire ancora più forti»

 osserva il tecnico. Che poi analizza l’avversaria.

 «Pavia è una squadra veloce, che gioca ad alto ritmo, cerca spesso il contropiede, difende aggressiva. La chiave sarà trovare sempre il giusto equilibrio, costruendo il gioco tutti insieme e rimanendo bilanciati in difesa».

La partita sarà trasmessa in streaming via internet da Gold Web Tv e in differita da Telecapri Sport. mercoledì sera alle 23.15.

Coppa di Legadue. Intanto stasera al Palamangano di Scafati match di ritorno degli ottavi di Coppa di Legadue tra i padroni di casa e il Sant’Antimo, che dopo aver perso l’andata 57-81, recupera l’americano David Teague (il cui transfer arrivato in ritardo non gli ha consentito di scendere in campo mercoledì) e prova a riscattarsi con una prestazione convincente a una settimana dall’inizio del campionato.

La redazione

P.S.

Fonte: Il Mattino

Calcio Napoli e altre news

[themoneytizer id=19885-23]
[themoneytizer id=19885-19]


SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google