Il medico: «Il gruppo è già in forma e recupera con il sonno»

Il medico: «Il gruppo è già in forma e recupera con il sonno»

I rischi di caldo e umidità, lo stato di forma del Napoli a due giorni dalla sfida di Supercoppa. Il medico sociale Alfonso De Nicola fa un check up completo agli azzurri: bilancio più che positivo. «Il gruppo è in buona forma. Tutti hanno dimostrato un ottimo adattamento alle temperature alte e all’umidità elevata, fondamentale è essere tornati il 24 luglio da Dimaro a Castelvolturno dove la temperatura era simile a qui. Gli atleti si sono già abituati e hanno superato il contraccolpo del passaggio dal fresco al caldo: buona la risposta di tutti, dei vecchi e dei nuovi».
Quali sono gli accorgimenti da adottare per una gara da giocare a Pechino?
«Reintegrare i liquidi e serve un maggiore apporto di sali minerali per favorire la termoregolazione dell’organismo anche in base alla diversa concentrazione di ossigeno nell’aria. E poi qui è molto importante il riposo, il recupero dell’atleta avviene anche attraverso le ore di sonno. Tutti a Pechino stanno dormendo in più, non hanno lo stress degli spostamenti per raggiungere il campo riposano di più e meglio».
Cavani si è allenato per la prima volta a Pechino con i compagni: come sta?
«L’ho trovato molto bene, lui ha un fisico da atleta che lo aiuta ad adattarsi agli spostamenti e lo fa sopportare bene il gran numero di partite. I due giorni di riposo, nei quali ha staccato la spina anche a livello mentale, lo hanno aiutato ulteriormente. Il suo fisico di atleta e la sua grande forza di volontà sono di forte sostegno. Anche se non ha disputato i quindici giorni di ritiro in Trentino si metterà subito al pari degli altri e sta già molto bene».
Per l’alimentazione quali criteri?
«Con noi c’è lo chef e gli atleti mangiano i nostri prodotti italiani, a partire da pasta e pomodoro. Nella dieta degli atleti la differenza è in un maggiore quantitativo di frutta e verdura per dare un maggior apporto di liquidi al corpo».
L’arrivo della pioggia potrebbe aiutare a rendere meglio?
«La pioggia rinfrescherebbe l’aria e toglierebbe almeno per un po’ la cappa di umidità. Aiuterebbe gli atleti di tutte e due le squadre, tutti i ventidue in campo. Nei primi due giorni a Pechino ci siamo allenati, ora verificheremo la temperatura alle 19 durante l’allenamento di rifinitura allo stadio Olimpico di Pechino».

Fonte: Il Mattino

La Redazione

M.V.


La redazione di IamNaples.it

Calcio Napoli e altre news



SCARICA ORA LA NOSTRA APP!

app iamnaples apple

app iamnaples google