Il mese di marzo fa rifiorire il Napoli di Mazzarri

Statisticamente la squadra azzurra va a migliorare dal mese di marzo in poi

Ormai è una costante: le squadre di Mazzarri rifioriscono con l’arrivo della primavera. O meglio, acquistano brillantezza, riescono a mettere insieme una serie di risultati positivi, si esprimono con maggiore disinvoltura. Sarà il programma della preparazione atletica; sarà il cambiamento di clima; saranno anche la mancanza di impegni internazionali, sta di fatto che tra marzo ed aprile il Napoli negli anni precedenti è riuscito ad ottenere una buona spinta per chiudere il campionato nelle prime posizioni di classifica. Sono quattro anni ormai, da quando Mazzarri è balzato sulla panchina azzurra che la squadra chiude la stagione nelle prime posizioni ed è in lotta per qualcosa di importante.  Solo in ambito europeo, la squadra è venuta meno quando c’era da superare il primo turno di qualificazione dopo la fase a gironi. In Europa League, come in Champions. Ha praticamente toppato sia con il Villarreal la prima volta che con il Chelsea successivamente, anche se uscendo a testa più che alta. Sarà difficile anche quest’anno invertire la rotta dopo il pesante tre a zero dell’andata con il Viktoria Plzen. Evidentemente il Napoli non ha ancora un organico tale da poter ben figurare in due competizioni contemporaneamente. E checché ne dica Mazzarri, il miglioramento qualitativo nei doppi ruoli non ha sortito effetto almeno per quanto riguarda l’Europa League dove peraltro non è stato possibile impiegare Armero, né utilizzare Radosevic, due degli acquisti del mercato invernale. 

L’ECCEZIONE – E’ vero, il Napoli ad inizio d’anno ha inciampato sempre qualche volta in campionato per preparare perbene la gara di Coppa. Ma stavolta a differenza degli ultimi due tornei, il Napoli è riuscito a parare bene la flessione del dopo sosta. Otto i risultati utili consecutivi ottenuti dopo i due kappò consecutivi con il Bologna (in campionato ed in Coppa Italia) del mese di dicembre. Il Napoli ha vinto due volte in trasferta (a Siena ed a Parma), è riusciuto a travolgere la Roma ed il Palermo al San Paolo, ha pareggiato in casa della Fiorentina e della Lazio dopo aver battuto il Catania. Poi il pari interno della Samp. Un risultato comunque positivo ma che ha lasciato amaro in bocca soltanto per la possibilità di ridurre le distanze dalla Juve. Per il resto, il cammino degli uomini di Mazzarri in campionato va giudicato oltremodo soddisfacente da gennaio in poi. Due mesi senza sconfitte in campionato è un bel traguardo. Resta solo la macchia dell’Europa League, dunque. 
LA SPINTA – Da marzo in poi, il Napoli può solo migliorare visti i precedenti e la possibilità di recuperare calciatori che finora hanno accusato un calo. Tra questi, Pandev e Maggio ma anche Cavani, Hamsik, Inler. Due anni fa, gli azzurri dopo il tre a zero subito in casa del Milan, andarono a pareggiare a Brescia, vinsero a Parma, quindi superarono il Cagliari e la Lazio al San Paolo, infine espugnarono Bologna prima di cadere in casa con l’Udinese. Tutto tra marzo e gli inizi di aprile.  Anche lo scorso campionato, gli azzurri accelerarono tra fine febbraio e marzo: tre vittorie in casa (con Inter, Cagliari e Catania), una fuori (a Parma), il pari concitato di Udine (2 a 2).  Dal primo marzo, quindi, giorno della sfida con la Juve si dovrebbe rivedere il Napoli spumeggiante e concreto dei momenti migliori. La primavera bussa alle porte e la formazione di Mazzarri è pronto a premere l’acceleratore, in casa sul nuovo manto erboso ma anche fuori dove può sprigionare il suo potenziale offensivo dopo aver ritrovato i meccanismi difensivi. 
Fonte: Corriere dello Sport
La Redazione
A.S.
Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.