Il portiere del Serino Calcio, Ass Dia: “Non mollo il calcio per un episodio di razzismo, anche perché li subisco sempre”

Gueye Ass Dia è intervenuto ai microfoni di Radio CRC

Il portiere del Serino Calcio, Gueye Ass Dia, ha subito un episodio di razzismo durante la partita contro il Real Sarno, questa la sua versione dei fatti data durante Un Calcio Alla Radio, su Radio CRC: “Abbiamo avuto un contatto io e un calciatore del Real Sarno, il guardalinee ha segnalato il fallo e tutti ci siamo fermati, tranne l’attaccante del Real Sarno che ha segnato. Sono andato a chiedere spiegazioni all’arbitro, che mi ha ammonito e poi ha minacciato di espellermi, se non fossi tornato in porta. Io ho continuato a chiedere spiegazioni e mi ha buttato fuori dicendomi ‘Vattene negro’. Nel calcio dilettantistico in Campania c’è razzismo, io ogni domenica subisco insulti e ci gioco da sei anni. Ma sabato è stato diverso, perché è arrivato dall’arbitro. Non voglio mollare il calcio per questo, ho iniziato anche a lavorare nel ristorante del presidente. Non è la prima volta che mi succede e questo tipo di persone non hanno niente a che fare col calcio. Non me la sento di esser arbitrato di nuovo da lui. Ho sentito anche che hanno detto che io l’avrei insultato, ma voglio dire che non è così. Lo giuro su mia madre“.

Tufano
Vesux
Pizzalo Pozzuoli

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.