Ilaria Puglia: “Quanti ragazzini tra il pubblico è la gara della primavera azzurra”

Ilaria Puglia ci racconta tutto quello visto dalla tribuna:

“È dalle prime ore del mattino che mi inquieta la tranquillità. Sarà che ci danno per favoriti e la cosa mi fa imbestialire? Poi il tempo comincia a volare e arriva il momento di non pensare a nient’altro che a quella maglietta azzurra, che contro il nero del Siena risalta ancora di più, come il cielo di marzo quand’è sereno. Il San Paolo è pieno: un pubblico misto, a metà tra il solito, sempre presente, e quello della prima volta. Un pubblico primaverile, giovane, che si esalta a tratti e pervade l’aria di gridolini da ragazzini. Ci siamo. Valeri fischia l’inizio dello spartiacque tra il prima e il dopo, quello che è solo durante, la parte più difficile, in cui tutto può accadere. E infatti accade quasi subito: l’undicesimo e ci sembra un tacco, invece è un autogol. Non mi basta e neppure mi soddisfa, voglio che quello che facciamo sia solo nostro, senza l’aiuto di nessuno. Poi, il contropiede. Mentre corrono, quei tre là davanti, penso che se solo avessimo una difesa un po’ più sicura saremmo davvero il miglior esempio di calcio in Italia, un calcio fatto di poco, ma di voglia matta di macinare chilometri e palloni. Perché quei tre sono micidiali, si intendono alla perfezione. Lavezzi passa ad Hamsik, Cavani si accentra, la palla gli arriva sulla testa e gol! Ecco, questo è il Matador. Apre le braccia e inizia a correre e tu celebri il Signore assieme a lui. Ti riscalda, ti illumina, ti ripulisce il karma, vorresti scendere in campo e correre assieme a lui, che è da quando è nato che corre dietro a qualcosa. Nel secondo tempo torna l’ansia, non sopporto l’andare in confusione così. Essere tifosi del Napoli ti fa arrivare alla fine della partita strapazzata come un uovo a colazione. Una bomba di emozioni, nel bene e nel male. E noi, bomba o non bomba, ce l’abbiamo fatta. Come dice Venditti, arriveremo a Roma”.

Fonte: Il Mattino

La Redazione

P.S.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.