IN CASA DELL’AVVERSARIO – Sparta Praga, il 4-2-3-1 di Lavicka. Occhio a bomber Lafata e a Husbauer

Lo Sparta è secondo in patria, alle spalle del Viktoria Plzen

Vigilia d’Europa League, Napoli-Sparta Praga alle porte. I boemi arrivano al “San Paolo” in uno dei peggiori momenti storici del Napoli di De Laurentiis, cacciato fuori ai preliminari di Champions League e in crisi di risultati, gioco e spogliatoio. Una vittoria europea potrebbe aiutare a risollevare il morale, soprattutto per quei giocatori che nelle competizioni internazionali hanno il loro habitat naturale, come gli spagnoli Albiol e Callejon, copia sbiadita e intristita degli splendidi calciatori ammirati la passata stagione.

SPARTA, LE CARATTERISTICHE – Lo Sparta Praga è allenato dal ceco Vitezslav Lavicka, ex calciatore classe 1963 e storico giocatore dello Sparta. Il 4-2-3-1 speculare a quello di Benitez, ha caratteristiche diverse, la squadra ha buona solidità difensiva e si basa su ripartenze veloci, con Husbauer interprete migliore e stella indiscussa. Nell’attuale Gambrinus Liga, vinta nella passata stagione con 79 punti al di sopra del Viktoria Plzen, la squadra boema ha subito solo 3 gol, segnandone 8 in 7 partite. Attualmente lo Sparta è secondo in classifica con 13 punti, alle spalle del Plzen, lontano una lunghezza ed a pari punti con lo Jablonec.

PUNTI FORTI E DEBOLI – La squadra di Praga in patria ha pochi rivali, nello scorso campionato ha totalizzato 79 punti, vincendo la Gambrinus Liga, ma a livello continentale non ha mai ottenuto grandi risultati, nonostante una storia lunghissima e a tratti importante, come testimoniato dagli anni della Prima Guerra Mondiale. Oltre la stella Husbauer, calciatore molto apprezzato anche da Zeman che lo avrebbe voluto nel suo Cagliari, un calciatore da tenere d’occhio è la punta ceca trentareenne David Lafata. Autore di 104 gol tra Jablonec e Sparta Praga dal 2008 ad oggi, è stato capocannoniere per tre campionati consecutivi, dal 2010/2011 al 2012/2013, prima di lasciare il testimone al suo compagno di squadra Josef Husbauer, re dei bomber nella passata stagione con 18 gol.

FORMAZIONE TIPO E ULTIMI RISULTATI – Questa la formazione tipo di Lavicka (4-2-3-1): Bicik; Kaderabek, Brabec, Kovac, Costa; Matejovski (Vacek), Marecek; Dockal, Husbauer, Krejci; Lafata. Nelle ultime due partite di campionato lo Sparta ha prima vinto contro la Jablonec per 2-0 nella sesta giornata e successivamente pareggiato a reti bianche contro il Teplice fallendo l’aggancio alla vetta, ottenendo il primo pareggio dopo quattro vittorie e due sconfitte.

LA CONVINZIONE DEL DS OTAVA“Siamo felici di incontrare una squadra famosa come il Napoli, certo, avremmo voluto incontrarli in Champions perché anche noi siamo stati eliminati ai preliminari e perché come loro abbiamo una grande tradizione, speriamo che verrà fuori una bella partita. Le reazioni dei calciatori quando hanno saputo che avremmo incontrato il Napoli? Sono molto felici, soprattutto di incontrare Hamsik che è molto famoso dalle nostre parti, il Napoli è una squadra importante che ha sempre partecipato con buoni risultati nelle coppe europee nelle ultime stagioni. Noi vogliamo vincere però sappiamo che sarà una partita complicata, sappiamo però che il Napoli oggi è in grande difficoltà anche se ha grandi calciatori che possono risolvere il match in qualsiasi momento. Il nostro allenatore è stato a Marassi a vedere la partita contro il Genoa ed ha visto in video la sfida contro il Chievo, anche noi giochiamo con il 4-2-3-1. David Lafata? E’ il nostro capitano, ha 33 anni e nelle ultime quattro stagioni è stato per tre volte il capocannoniere del campionato ceco, se penso a lui penso al goal. Josef Hušbauer? E’ il nostro trequartista, sa far goal e sa far segnare i compagni ed è pronto per il campionato italiano, ha recuperato da un infortunio da poco e potrebbe giocare nella sfida contro il Napoli”. Queste le parole del DS dello Sparta Praga Jakub Otava a Radio Crc.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI: Brutta tegola per Rafa Benitez che probabilmente deve rinunciare a Gonzalo Higuain, reduce da una botta al piede subita nell’allenamento di ieri. Pronti a rilevarlo uno tra Zapata e Michu, con il colombiano favorito. Per il resto, il turnover dovrebbe farla da padrone. Ecco la probabile formazione: Rafael; Mesto, Henrique, Koulibaly, Zuniga; Gargano, Inler; Callejon, De Guzman, Mertens; Zapata.

SPARTA PRAGA: Lavicka per la maggior parte dovrebbe riconfermare la formazione che pareggiato col Teplice nell’ultima giornata di campionato, con un paio di dubbi: Husbauer è pronto al rientro dal primo minuto dopo un infortunio e la mezz’ora giocata con il Teplice. Ecco la probabile formazione: Bičík; Kadeřábek, Kováč, Brabec, Costa; Mareček, Vacek (Matějovský); Dočkal, Husbauer, Krejčí; Lafata.

L’ARBITRO – Sarà l’olandese Kevin Blom a dirigere il match di Europa league tra Napoli e Sparta Praga che si disputerà giovedì alle 21.05. A coadiuvare il fischietto olandese ci sarnno Patrick Langkamp e Bas van Dongen.

A cura di Dario Gambardella.

Tufano
Simon tech

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2018 IamNaples Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.