Iniziano le notti Champions e la corsa ai botteghini. Queste le regole per quest’anno

Poco più di due settimane alla prima di Champions League, atto secondo. Il Napoli se la vedrà il 18 settembre al San Paolo con i vice campioni d’Europa del Borussia Dortmund, che rimangono i favoriti del gruppo F. La fibrillazione è già alta nei tifosi partenopei. Stamattina scatta la prevendita con prelazione per gli abbonati e durerà tre giorni. E già si prevede la corsa al botteghino degli oltre undicimila fedelissimi. Tra i pochi privilegi riservati agli abbonati, infatti, c’è quello di acquistare in anticipo un tagliando rispetto agli altri e nessuno vuole farselo sfuggire. Anche nell’edizione precedente della Champions, quasi tutti i possessori di abbonamento sfruttarono il loro diritto di prelazione. Poi, da giovedì, inizierà la prevendita dei posti non occupati dagli abbonati in taluni settori (Posillipo, Nisida e tribuna d’onore); quindi da mercoledì prossimo quella dei distinti e dal 13 settembre quella dei posti liberi nelle curve. Le previsioni sono orientate verso un altro pienone. E chissà che non vengano demoliti in un colpo solo entrambi i record, quello degli spettatori (con il Bayern) e quello dell’incasso (con il Chelsea). Gli esperti prevedono il pienone a Fuorigrotta alla luce di due considerazioni: a) la curiosità di vedere all’opera in campo internazionale il nuovo Napoli di Benitez; b) lo spessore dell’avversario, quel Borussia Dortmund allenato da uno degli allenatori più apprezzati del momento, Jurgen Klopp, e che è alla sua nona partecipazione in Champions. A Napoli, l’attesa si percepisce nell’aria. C’è chi ha già prenotato i voli per le gare in trasferta: quella a Marsiglia del 22 ottobre, quella a Londra in casa dell’Arsenal del 1 ottobre; infine la trasferta in Germania a Dortmund del 26 novembre. Indipendentemente dalla sicurezza di poter acquistare un biglietto per la partita, c’è chi ha provveduto a bloccare un volo utile per quel giorno, ovviamente a costo ridotto.

I PREZZI – Il Napoli, per il ritorno in Champions, ha praticato prezzi maggiorati, come conviene ad un appuntamento così prestigioso. Ed in città qualche mugugno è stato registrato, ieri. In particolare per il costo dei tagliandi di curva, il settore più popolare. Si pagherà trenta euro e per un giovanissimo, la cifra sembra piuttosto alta. Ma tant’è. Il club considera lo spettacolo della Champions tra i più allettanti della stagione agonistica per cui punta a ricavare il massimo dalle prime tre sfide previste dal calendario: dopo il Borussia Dortmund, il Marsiglia, infine l’Arsenal. Tre club di assoluto rilievo europeo che rendono il girone F tra i più avvincenti tra quelli dell’attuale edizione della Champions.
Nel frattempo, la società ha ideato una modalità di prevendita diversa dalle precedenti. Sulla scorta delle esperienze passate, onde prevenire file e resse ai botteghini, i biglietti saranno venduti a scaglioni dopo la prelezione concessa agli abbonati. Prima i settori più costosi e poi via via quelli più popolari. Ma la domanda, fin da ora, supera di gran lunga l’offerta. Ci sono tifosi che risiedono all’estero e contano di fare un salto a Napoli per non perdersi tre gare che resteranno nella storia del club. Altri che vivono nel resto dell’Italia ed hanno preventivato un salto al San Paolo per tutte le gare della Champions. E se nella passata edizione, l’incasso complessivo superò gli undici milioni di euro, stavolta le previsioni si aggirano intorno ai dodici-tredici milioni di euro. Una cascata d’oro su di un club che già gode di buona salute. E che presuppone un altro intervento importante alla riapertura del mercato invernale. Lo spessore degli avversari aumenta il fascino del ritorno in Champions degli azzurri di Benitez ma non spaventa più di tanto i tifosi partenopei, molti dei quali convinti che il Napoli degli Huguain e degli Albiol possa dire la sua anche al cospetto di Borussia, Arsenal ed Olimpique Marsiglia.

Fonte: Corriere dello Sport.

La Redazione.

D.G.

Tufano

I Am Naples Testata Giornalistica - aut. Tribunale di Napoli n. 33 del 30/03/2011 Editore: Francesco Cortese - Andrea Bozzo Direttore responsabile: Ciro Troise © 2021 IamNaples
Salvo accordi scritti, la collaborazione con questo blog è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita. In nessun caso si garantisce la restituzione dei materiali inviati. Del contenuto degli articoli e degli annunci pubblicitari sono legalmente responsabili i singoli autori. - Tutti i diritti riservati Vietata la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questo portale Tutti i contenuti di IamNaples possono essere utilizzati a patto di citare sempre IamNaples.it come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.iamnaples.it oppure al link dell'articolo.